Banner 1

Banner 2

Domenica in spiaggia a pulire. Pro Loco: “Bene, ma non basta. In tre anni il nulla!”

Iniziativa di sensibilizzazione Domenica a Sant’Agata Militello con “La spiaggia siamo noi”, che ritorna anche quest’anno dopo le edizioni passate. Appuntamento per tutti  i volontari,  a partire dalle 8 del mattina per ripulire l’arenile santagatese.  All’iniziativa lanciata dal comune ha risposto, tra le altre, la locale  Pro Loco “Agatirno”. Il presidente Pippo Natoli, plaudendo a questa come a tutte le altre iniziative  di sensibilizzazione in ordine a problematiche sociali, sottolinea però alcune carenze manifestate dall’amministrazione comunale in tema di fruizione turistica.
“Negli ultimi tre anni, esattamente dall’estate del 2014  – scrive Natoli – le iniziative per favorire la promozione turistica si sono diradate considerevolmente non solo per quanto riguarda le manifestazioni di un certo richiamo, ma anche per quelle finalizzate a rendere accogliente la nostra cittadina: dalla pulizia, alla manutenzione del verde, alla fruizione della spiaggia almeno in quelle poche parti rimaste accessibili. Molte persone che negli anni passati frequentavano la nostra spiaggia, è notorio, a causa dell’abbandono e dei mancati interventi, hanno preferito recarsi in altri centri costieri arrecando cosi grave danno all’economia locale.
A parere dello scrivente – continua  la Pro Loco –  l’iniziativa non può ritenersi esaustiva, ma è necessario invece un intervento con carattere d’urgenza complessivo ed immediato che comporti intanto l’intervento di una ruspa di proprietà del Comune con benna per rimuovere le pietre più grosse negli spazi più sabbiosi; applicare alle scalette dei gradini cosi da rendere più agevole e sicura la discesa sulla spiaggia; l’installazione di cassonetti per l’immondizia; la sistemazione e l’attivazione delle docce; la collocazione di passerelle sull’arenile anche per consentire ai diversamente abili di poter fruire della balneazione; di predisporre per tempo il servizio bagnini. Fiducioso – conclude Pippo Natoli – che l’appello non cada nel dimenticatoio o che venga cestinato con la solita giustificazione che mancano le disponibilità finanziarie, si ribadisce la disponibilità dell’Associazione a collaborare per l’allestimento delle iniziative che codesta Amministrazione Comunale vorrà attuare in futuro”.