CoronaVirus

Tariffe Tari abbattute dopo il lockdown. Scurria. “Rispettato l’impegno con i commercianti”.

“Siamo soddisfatti per aver rispettato un preciso impegno preso nei mesi scorsi con i commercianti”. Così l’assessore al bilancio di Sant’Agata Militello Antonio Scurria ha salutato l’approvazione di ieri da parte del consiglio comunale, all’unanimità dei presenti, della proposta di riduzione della Tari predisposta dalla giunta per tutte le attività commerciali (utenze non domestiche) interessate dal periodo di lockdown per l’emergenza sanitaria da Covid-19. In particolare la decurtazione della tariffa riguarderà tutto il periodo di chiusura, pari complessivamente a circa tre mesi, da marzo a giugno. Inoltre l’amministrazione, sulla scorta dei recenti provvedimenti emanati dall’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente ha stabilito di abbattere ulteriormente la tariffa, per una percentuale complessiva su base annua pari al 35% delle fatture, equivalente al 140% considerando solo il periodo di chiusura totale delle attività. “Andiamo ben oltre il 100% di riduzione auspicato sin dall’inizio – spiega Scurria -. Infatti, all’esenzione totale per i mesi di chiusura delle attività si aggiunge un ulteriore 10% su base annua che contribuirà ad alleggerire ancora di più la tariffa 2020 per tutte quelle attività colpite dall’emergenza coronavirus”. In precedenza l’amministrazione comunale aveva già predisposto ulteriori agevolazioni in relazione all’esonero del canone per occupazione del suolo pubblico (COSAP), recentemente prolungato fino a dicembre 2020, nonché agli ulteriori sgravi per l’utilizzo degli impianti sportivi comunali.

 

error: Questo contenuto è protetto !!