Arrivati a Roma i bimbi intossicati in Croazia. Mancuso: “Grazie a tutti coloro che ci sono stati vicini “. Riprendono le manifestazioni.

Sono appena atterrati a Roma e subito presi in cura dall’ospedale pediatrico Bambin Gesù i due bambini di 11 e 4 anni rimasti intossicati dal monossido di carbonio in Croazia e ricoverati nell’ultima settimana a Spalato. Con loro la mamma Manuela ed i familiari. All’arrivo anche una pattuglia della Polizia italiana, che ha prestato supporto anche in Croazia, ad attenderli e scortarli. Intanto il sindaco di Sant’Agata Militello Bruno Mancuso, all’indomani delle esequie di Eugenio Vinci, ha voluto ringraziare pubblicamente quanti si sono stretti intorno alle famiglie coinvolte nella tragedia avvenuta lo scorso 13 agosto in Croazia.

“Sono davvero commosso e, insieme alla famiglia ed agli amici tutti di Eugenio, ringrazio di cuore l’intera comunità santagatese e tutti coloro che ci sono stati vicini e ci hanno manifestato solidarietà in questi giorni così drammatici, oltreché per la straordinaria partecipazione ai funerali. Il nostro pensiero, adesso – prosegue Mancuso – è tutto rivolto ai due bimbi che stanno affrontando il loro percorso di recupero e che nelle prime ore di questo pomeriggio, insieme alla mamma ed ai familiari, giungeranno all’ospedale pediatrico Bambin Gesù di Roma che li avrà in cura. Il miglioramento fin qui mostrato nelle loro condizioni ci fa essere fiduciosi. Ringrazio la mia giunta e l’intero consiglio comunale per la vicinanza e la sensibilità dimostrata nel concordare la sospensione delle manifestazioni estive in segno di lutto e nei giorni di maggiore apprensione per la salute dei bambini. Il programma delle manifestazioni estive della città di Sant’Agata Militello riprenderà dunque regolarmente a partire da domani, giovedì 22 agosto, con l’appuntamento della rassegna “Gallego Jazz” al castello, nell’auspicio che la comunità santagatese possa trascorrere serenamente quest’ultimo scorcio di estate”.