Dalla Croazia lievi segnali incoraggianti per i bambini. Il comune sospende le manifestazioni estive.

Piccoli segnali incoraggianti, che vanno certamente presi con le dovute precauzioni, vista la delicatezza del caso, ma che rappresentano un segnale di speranza cui tutta la comunità santagatese si aggrappa, raccolta in preghiera e nella vicinanza alle famiglie. Secondo quanto trapela dal KBC di Spalato, infatti, i medici hanno notato quest’oggi condizioni un pò più stabili rispetto ai primi due giorni e proprio oggi i sanitari dovrebbero iniziare a renderli più autonomi nella respirazione staccandoli dai respiratori, auspicando una risposta positiva del loro organismo.

Intanto sono stati dimessi dall’ospedale gli adulti rimasti coinvolti nell’intossicazione da monossido di carbonio che si è rivelata purtroppo fatale per il 57enne Eugenio Vinci. Il sindaco di Sant’Agata Bruno Mancuso e gli altri superstiti, inseme ai familiari della vittima ed altre persone giunta dall’Italia, scortati dalla Polizia locale sono  tornati sul caicco Atlantia, ormeggiato nella baia di Ždrilac a Hvar, per recuperare gli effetti personali e sono stati quindi convocati in Procura. Si attende adesso di capire quando l’autorità giudiziaria locale darà il via libera per la riconsegna della salma di Eugenio Vinci e acconsentirà al rientro in Italia.

L’inchiesta sull’accaduto è ancora ovviamente in pieno svolgimento. Dopo l’arresto di giovedì notte dell’armatore e dello skipper dell’Atlantia, con l’accusa di aver installato sull’imbarcazione un gruppo elettrogeno raffreddato ad aria, con conseguente perdita di monossido di carbonio e altri gas tossici, i due sono stati rimessi in libertà ancorché formalmente incriminati.

A Sant’Agata Militello l’intera comunità continua nel frattempo a seguire col fiato sospeso gli aggiornamenti sullo stato di salute dei bambini. L’amministrazione comunale ha quindi inviato un comunicato stampa nel quale si annuncia la sospensione delle manifestazioni del cartellone estivo:

“L’amministrazione comunale di Sant’Agata Militello, di concerto con gli esponenti dei gruppi consiliari di maggioranza e minoranza, a seguito dei i tragici eventi accaduti nei giorni scorsi in Croazia, interpretando il sentimento di profondo sgomento della comunità tutta, già di recente duramente colpita da altri due eventi luttuosi, nonché il diffuso stato di forte apprensione per la salute dei due bambini santagatesi ancora ricoverati a Spalato, ha ritenuto opportuno sospendere l’intero programma delle manifestazioni estive ancora in calendario. L’amministrazione ed il consiglio comunale tutto ribadiscono la propria vicinanza alle famiglie, nell’auspicio che lo stato di salute dei bambini possa rapidamente migliorare e consentire loro di far presto ritorno a casa”.

(Foto: Maja Jurovic / HANZA MEDIA da Slobodna Dalmacia)