La psicologia incontra il territorio. Ottima riuscita del festival al castello

Il Castello Gallego ha ospitato la prima edizione del Festival della Psicologia dell’Associazione Multiverso. Una manifestazione in cui la psicologia incontra il territorio per trasmettere la conoscenza e la cultura del benessere psicologico ai giovanissimi, alla cittadinanza e agli organismi sociali. Numerose sono state le tematiche  che hanno animato la giornata del Festival patrocinato dall’ amministrazione comunale  e dall’Ordine degli Psicologi della Regione Siciliana. Previsti gli interventi di illustri relatori. Nel corso dell’evento sono state enucleate da esperti relatori numerose tematiche: Bodyshaming, Conseguenze dipendenza da internet, Famiglia e adolescenti, Cyberbullismo, Autolesionismo, adolescenti e immigrati e musicoterapia. Particolarmente emozionato il presidente dell’associazione, Santo Cambareri e la psicologa santagatese, Chiara Caracò per questo primo festival che aveva l’obiettivo di coinvolgere gli studenti per trasmettere loro, la conoscenza di alcune tematiche psicologiche attraverso lo svolgimento di due seminari. La prima edizione del Festival della Psicologia, rappresenta per Multiverso una tappa importante del percorso inaugurato nel 2013 con la fondazione di un Blog ed evolutosi con la nascita dell’associazione che grazie alla collaborazione di tutti i soci (Psicologi, professionisti della salute e altre professionalità che hanno a cuore la funzione sociale della propria attività) continua a perseguire la “mission” di diffusione del benessere psicologico, relazionale e sociale nei contesti di vita.”E’ proprio dal dialogo- afferma il presidente Santo Cambareri- tra psicologia e territorio che nasce il nostro Festival, grazie: al lavoro organizzativo della Dott.ssa Chiara Caracò, psicologa di Sant’Agata, una delle “colonne portanti” del “gruppo siciliano” di Multiverso e componente del Comitato di Redazione di questo Blog; alla collaborazione professionale tra gli psicologi della nostra associazione e i colleghi che hanno messo a disposizione le loro competenze; alla partecipazione attiva delle scuole (l’Istituto Comprensivo G.A. Cesareo e ilLiceo Sciascia-Fermi) e del Comune di Sant’Agata Militello; alla sinergia con l’Accademia di Belle Arti “Leonardo da Vinci” di Ficarra, gli allievi e gli artisti locali (Paolo Caracò, Pietro Cordici, Betty Scaglione e Sergio Tripodi) le cui opere saranno esposte nelle sale del Castello Gallego; al supporto dei tanti partners dell’evento”. L’iniziativa sarà ripetuta il prossimo 21 maggio nell’aula magna dell’istituto Cesareo.
Francesca Alascia