Strade provinciali al collasso. L’appello degli amministratori dei Nebrodi al Ministro

Grido d’allarme degli amministratori dei Nebrodi sulle condizioni delle strade provinciali che attraversano il territorio. Numerosi sindaci e consiglieri comunali siciliani, in particolare del comprensorio tirrenico nebroideo, hanno scritto una lettera aperte al ministro delle infrastrutture Toninelli. Ecco il testo della nota sottoscritta per il comune di Sant’Agata Militello dal sindaco Bruno Mancuso e dal consigliere comunale Francesca Alascia.

Gentile Ministro,
Siamo una rappresentanza di amministratori comunali siciliani che, avendo a cuore le sorti dei propri territori, vogliono evidenziare il pessimo stato in cui versano le strade provinciali siciliane , ormai da fin troppo tempo in condizioni critiche e pericolose che, pertanto , mettono a serio rischio l’incolumità di chi le percorre.
Pochi giorni addietro, abbiamo appreso da numerosi organi d’informazione che la Regione Siciliana ha presentato richiesta di dichiarazione dello stato di emergenza per le condizioni disastrate della viabilità ed a seguito di ciò il Governo Nazionale dovrà procedere alla nomina un commissario, che dovrà sbloccare cantieri e rimettere a posto le strade dell’isola.
Tra interventi del Patto per il Sud e quelli dell’accordo di programma parrebbe siano disponibili per le strade circa 250 milioni di euro ed è per questo che riteniamo sia indispensabile accelerare l’iter di nomina del nuovo commissario, che dovrà gestire tali interventi.
Ci auguriamo vivamente,inoltre, che si possa porre in essere un tavolo di concertazione con rappresentanti del Parlamento regionale ed amministratori locali per meglio stabilire l’ordine degli interventi da eseguire in base alle criticità in cui si trovano le tante arterie provinciali.
Consapevoli della moltitudine di problematiche che esistono in tutto il territorio nazionale e degli impegni gravosi che il Suo dicastero deve quotidianamente affrontare, ci affidiamo a Lei affinchè si possa procedere celermente alla rapida definizione degli interventi necessari per ripristinare condizioni di viabilità accettabili nei nostri territori.
L’occasione ci è gradita per porgerLe i più cordiali saluti ed auguri di buon lavoro.