Banner Indicazioni Corona Virus

Rifiuti indifferenziati, sette comuni a rischio stop. La Srr cerca impianti, anche fuori Sicilia.

C’è il rischio di uno stop al conferimento della frazione indifferenziata dei comuni di Patti, Gioiosa Marea, Piraino, Brolo, Capo d’Orlando, Sant’Agata Militello e Mistretta a causa della indisponibilità della piattaforma di Alcamo presso cui conferiscono abitualmente i sette centri della zona tirrenico nebroidea.

La Srr Messina provincia (scrive la Gazzetta Del Sud di oggi) ha pubblicato un avviso pubblico esplorativo finalizzato alla manifestazione di interesse per il conferimento dei rifiuti non differenziati, anche fuori dal territorio regionale.

L’indagine di mercato avviata dalla Srr Messina provincia allo scopo di evitare l’insorgere di criticità ed emergenze ambientali ed igienico-sanitarie, per un bacino d’utenza di circa 60 mila abitanti con una produzione complessiva annua di circa 18 mila tonnellate di rifiuti non differenziati. L’impianto di Alcamo, quasi del tutto saturo, al momento risulta indisponibile per problemi burocratici legati alla richiesta di ampliamento.

Le imprese in possesso dei requisiti previsti potranno presentare la propria manifestazione di interesse, corredata dalla relativa documentazione tecnica e dalla proposta economica, esclusivamente a mezzo pec entro il prossimo 20 novembre.

error: Questo contenuto è protetto !!