CoronaVirus

Imprese e solidarietà. Sicilferro dona 3 respiratori agli ospedali. Ecofood Prime si apre ai commercianti.

Nel momento più buio per l’Italia intera, ci fa piacere raccontare di come la comunità, in particolare quella nostra locale, stia rispondendo ancor più unita, con grande senso di responsabilità e di solidarietà. Per questo non manchiamo di dare il giusto risalto alle iniziative di solidarietà che ci vengono segnalate.
Gesti importanti, piccoli o grandi contributi che, al di là del mero valore economico, rappresentano un segnale importante di unione di un territorio che sta profondendo il suo massimo sforzo, insieme all’Italia intera, per poter finalmente tornare a riveder la luce. Nei giorni scorsi abbiamo dato notizia delle donazioni in favore della sanità, in particolare dell’Ospedale di Sant’Agata Militello, attraverso le raccolte fondi on line, qui a fianco ecco i due link delle raccolte attive (Raccolta Fondi 1) – (Raccolta Fondi 2)

e abbiamo testimoniato delle donazioni delle scuole santagatesi e di quella della Diocesi di Patti.

Oggi diamo spazio a due significativi gesti di solidarietà da parte di alcune imprese locali. La prima è la Sicilferro, di Sarino Scurria e figli, già nel passato in prima linea in altre emergenza, come in occasione del drammatico terremoto de L’Aquila, con importanti azioni di solidarietà. L’impresa con sede a Torrenova ha adesso donato tre respiratori da destinare ad altrettante strutture ospedaliere della provincia, impegnate in questo momento in prima linea per fronteggiare l’emergenza Coronavirus. I tre respiratori acquistati dalla Siciliferro saranno donati al Policlinico di Messina ed agli ospedali di Barcellona Pozzo di Gotto e Sant’Agata Militello.

Un altro bel gesto arriva invece dai due giovani santagatesi, Giuseppe Blanca e Martina Emanuele,  ideatori di “Ecofood Prime“, app innovativa realizzata con l’obiettivo di diminuire lo spreco alimentare. Oggi l’app si apre a tutte le attività alimentari che non avendo una struttura tecnologica consolidata hanno bisogno di comunicare ai propri clienti prodotti e disponibilità in negozio.
“In piena emergenza COVID19 – ci spiegano i creatori –  “Ecofood prime” vuole essere uno strumento aperto a tutti, destinato a coloro che non possiedono un canale di comunicazione alternativo per i propri clienti, al fine di evitare continui afflussi all’interno dei negozi e code lunghissime all’esterno. Botteghe, Macellerie, Pescherie, Panifici e Ortofrutta se interessati possono contattare i responsabili dell’App su info@ecofoodprime.com ricevendo dallo staff il massimo supporto. ”.  Grazie al contributo di TMR,  partner tecnico di Ecofood Prime,  i consumatori possono visualizzare l’elenco di prodotti alimentari aggiornati e generare ordini di prenotazioni o richieste di consegna a domicilio da trasmettere ai punti vendita desiderati. Sempre dalla parte della sostenibilità e del benessere collettivo, oggi più che mai – affermano i fondatori di Ecofood Prime e di TMR – ci sentiamo di mettere a disposizione le nostre competenze e le nostra idee, in modo totalmente gratuito in un periodo di grande emergenza”. Ecco il link per scaricare l’app: www.ecofoodprime.com