Banner concorso

“Global Strike For Future”, studenti in piazza. Messe a dimora 15 piantine. (Fotogallery)

Grande partecipazione degli studenti santagatesi alla manifestazione di piazza Vincenzo Consolo nell’ambito delle iniziative, su scala internazionale, del “Global Strike For Future”, per la sensibilizzazione della popolazione mondiale sul tema dei cambiamenti climatici, promosse dal movimento “Fridays For Future”. Anche l’amministrazione comunale di Sant’Agata Militello ha dunque voluto essere presente al fianco dei giovani. In piazza Consolo sono giunte le nutrite delegazioni di tutti gli istituti superiori santagatesi, accompagnate dai rispettivi docenti, con striscioni e cartelli attraverso i quali sono stati lanciati significativi messaggi sull’importanza di difendere il pianeta partendo anche dai comportamenti quotidiani di rispetto dell’ambiente e dell’ecosistema. Dopo un partecipato momento di riflessione, cui hanno preso parte, accanto agli studenti e ai docenti, il sindaco Bruno Mancuso e gli assessori Ilaria Pulejo ed Antonio Scurria, nelle fioriere di piazza Vincenzo Consolo sono state quindi messe a dimora dagli stessi ragazzi, grazie alla collaborazione del personale comunale, 15 piantine di “lantana”, messe a disposizione dall’amministrazione comunale. “Giornate come queste sono importanti per tutti noi per riflettere e prendere coscienza, grazie anche all’attività dei movimenti sorti su scala internazionale, della battaglia comune che ci unisce – ha detto il sindaco Bruno Mancuso agli studenti –. Giorno per giorno leggiamo purtroppo di catastrofi ambientali che possiamo contribuire ad evitare solo se miglioriamo il nostro livello culturale e la nostra coscienza rispetto i temi ambientali. Una riflessione che riguarda tutti e che ci deve accompagnare sempre, perché in gioco c’è davvero la sopravvivenza non solo nostra ma soprattutto delle generazioni future su questa terra”. L’assessore alla pubblica istruzione Ilaria Pulejo ha quindi ribadito il grazie a tutti gli studenti, ai dirigenti scolastici, i docenti e quanti hanno preso parte all’iniziativa. “Oggi è una giornata che davvero smuove le coscienze di tutti – ha detto l’assessore Pulejo –. Chiedo a tutti i ragazzi di prendersi l’impegno oggi di fare qualcosa di concreto per il nostro pianeta, azioni o gesti, anche i più banali e semplici, che possano contribuire giorno dopo giorno a salvare questo nostro pianeta”.

Da par suo l’Itet “Tomasi di Lampedusa” ha organizzato anche una propria iniziativa. Gli alunni hanno infatti voluto contribuire al percorso di sensibilizzazione, con una testimonianza di impegno al rispetto dell’ambiente e della salvaguardia del territorio. I ragazzi del biennio scolastico hanno piantumato nelle aiuole antistanti l’ingresso delle scuola 5 alberelli: un limone a zagara bianca, un arancio tipo “brasiliana”, una pomelia, un melograno e una cycas. Inoltre a tutti i partecipanti sono state donate mille confezioni ecologiche di semi di girasole, per farne diventare fiori nel giardino di casa. Una semplice e sentita iniziativa, in osservanza della nota del Ministero dell’Istruzione, che ha caldeggiato l’adesione al movimento di sensibilizzazione alla cura dell’ambiente.

 

Share