Premiazione studenti e festa di fine anno all’Itet “Tomasi di Lampedusa”

L’ITET Tomasi G. di Lampedusa saluta l’anno scolastico con una cerimonia di premiazione e di bilancio delle tante attività svolte. Nella palestra dell’Istituto, un comitato di docenti ha profuso il massimo impegno per organizzare l’evento fortemente voluto dalla dirigente Antonietta Emanuele. Conclusi gli esami di Stato la dirigente ha dato valore all’impegno degli alunni, che hanno concluso il loro percorso di studi, ed ha voluto gratificare i più meritevoli, alla presenza di amici e parenti, per la loro dedizione allo studio.

E’ stata l’occasione, inoltre, per raccontare il grande lavoro svolto dagli insegnanti teso ad offrire un alto livello di formazione, ad integrazione del PTOF, nell’ambito dei progetti orientati ad incrementare il quadro delle competenze da acquisire per un possibile sbocco lavorativo o di orientamento universitario. Un lavoro curato nei minimi dettagli. Il cerimoniale, alla presenza anche delle autorità invitate tra cui il Sindaco Bruno Mancuso, il neo presidente del Rotary di Sant’Agata Militello Cono Ceraolo e il comandante della guardia costiera Donato Michele Pio Bonfitto, ha previsto la premiazione dei “centisti” e delle eccellenze delle articolazioni AFM, TUR, SIA per il settore economico e Sistema Moda, CAT, Corso serale (CIPIA) per il settore tecnologico. Emozionato ed accorato l’intervento iniziale della Dirigente Scolastica che ha esaltato il ruolo degli insegnanti e la centralità dell’alunno, nei suoi punti di forza e aspetti da sostenere in una fase così delicata di crescita, che lo spingeranno a diventare nel futuro un cittadino e risorsa per questa comunità.

Intenso e ricco di significati anche l’intervento della signora Nicolosi, mamma dell’alunno Paolo, che ha ringraziato la scuola ed il corpo docenti per l’aiuto al proprio figlio, come a tutti gli altri alunni. Spazio poi alla presentazione di una parte delle innumerevoli attività svolte durante l’anno scolastico. A cominciare dalla banda musicale ITET Tomasi G. di Lampedusa diretta dalla Prof.ssa Rossana Saladino, che si è esibita in alcuni pezzi del recente repertorio. A seguire poi il gruppo teatrale “Il Gattopardo” diretto dalla prof.ssa Teresa Carrara, la proiezione del video del Progetto Erasmus + K2 “As-tu soif? a cura del prof. Iraci. Un progetto che ha coinvolto ben cinque nazioni europee sul tema dell’acqua. Tema sviluppato anche nel progetto Good News Agency del prof. Simone Fogliani e naturalmente anche in quello “A scuola di Sub” dei docenti Leanza, Pedalà, Spitaleri. Per finire poi con il video “Mi illumini di meno” del prof. Nocifora e “Sugli stili di vita sani” del prof. Mignacca. Questi sono solo alcuni del progetti realizzati e più facilmente posti all’interesse del pubblico.

A questi bisogna aggiungere le tante convenzioni con le aziende che hanno collaborato per i percorsi di PCTO necessari per gli esami finali e per rendere più autentici i progetti quali Atelier di Moda “Il Gattopardo” delle docenti Carrara, Mandalà, Barbera, Il “Cafè Letterario” del prof. Leanza, il progetto sulla legalità “Libera..mente” (Carrara, Barbera, Fogliani) “Un libro…per tanti libri” (Bonasera, Marotta, Pedalà), progetti “Trinity” (Consolo), ECDL (Mignacca), “Exchange  Linguistique dans le context touristique” (Ridolfo), “Usa Getta e Riusa” (Carrara, Spitaleri, Marotta, Pedalà), “Si Recita a Tema” (Carrara, Gambadauro), “Itet on Web” (Fogliani, Virzì), “BellezzAccogliente” (Martelli, Messina), “I guardiani della Costa” (Mazzeo, Iraci, Ridolfo, Gambadauro). Per la sede ITET di Tortorici sono stati significativi i progetti “Telethon” (Scaffidi, Casella, Messina), “Marketing Territoriale” (Scaffidi, Messina) e “Vivere Insieme”  (Scaffidi, Cannizzaro).

Un lavoro che ha diviso i compiti per moltiplicarne il successo, una collaborazione costante tra il corpo docenti di Sant’Agata Militello e Tortorici con i genitori, che ha messo in prima linea sempre i bisogni educativi degli alunni; soprattutto per coloro che hanno avuto necessità di un supporto maggiore grazie alla professionalità e passione dei docenti di sostegno. “Sono molto soddisfatta della riuscita della cerimonia finale, ringrazio – dice la dirigente Emanuele – tutti coloro che hanno collaborato a questa festa di fine anno scolastico, che ci ha permesso di “raccontarci”. La scuola è il collante tra il presente ed il futuro professionale dei ragazzi e della nostra economia nel rispetto delle regole del mercato e della pacifica convivenza. Era doveroso gratificare l’impegno degli alunni e dei docenti che mi onoro di dirigere “