Banner concorso

Sant’Agata e il “suo” Porto che vive e da vivere. Lunedì presentazione della variante progettuale.

“Un passaggio decisivo per il futuro della nostra città e del rapporto con il suo porto”. Così il sindaco Bruno Mancuso ha annunciato la presentazione della variante progettuale per il Porto santagatese destinato ad essere non solo strategico, per dimensioni, localizzazione e caratterizzazione, tra i principali porti del mezzogiorno d’Italia, ma soprattutto il “Porto della città di Sant’Agata Militello”, aperto alla fruizione, ricco di funzioni attrattive, capace di ospitare eventi eccezionali ed essere vissuto durante tutte le ore del giorno e della sera.
La variante progettuale della grande infrastruttura portuale in fase di realizzazione sarà presentata ufficialmente lunedì 17 giugno alle ore 18 al castello Gallego con gli interventi dell’architetto Sebastiano Provenzano, progettista della “Sympraxis srl” del Rup ing. Basilio Ridolfo, dell’ing. Concetto Bosco dell’impresa appaltatrice “Amec”, dell’ing. Tuccio D’Urso, direttore dei lavori, e del sindaco Mancuso. “Siamo convinti – conclude Mancuso – che il nuovo porto di Sant’Agata Militello debba essere in primis un nuovo segmento della città stessa e riuscire a coniugare la vita degli utenti del porto con quella dei cittadini”.

Alberto Visalli

Share