Banner concorso

Lavori per il nuovo municipio, il Tar accoglie il ricorso. Cambia l’aggiudicatario della gara

Il Tribunale amministrativo regionale di Catania ha accolto il ricorso presentato dal Consorzio Stabile “Sikelia” contro la propria esclusione della procedura di affidamento dei lavori di Recupero e adeguamento funzionale della Casa Comunale disposto dalla Centrale unica di committenza, Consorzio Tirreno Ecosviluppo 2000, che aveva affidato i lavori all’impresa I.CO.RES. s.r.l.
La ditta ricorrente era stata esclusa poiché non avrebbe osservato, nel procedimento di soccorso istruttorio, i termini assegnati in via telematica per la produzione della prova del pagamento del contributo ANAC e del Passoe, non allegati all’istanza di partecipazione. La Sikelia” ha però obiettato che, secondo quanto stabilito dal bando di gara, tutte le comunicazioni tra stazione appaltante e operatori economici si intendono validamente ed efficacemente effettuate qualora rese all’indirizzo pec tirrenoecosviluppo@pec.it e all’indirizzo indicato dai concorrenti nella documentazione di gare mentre la Centrale di committenza ha reso noto al Consorzio Sikelia l’avvio del procedimento di soccorso istruttorio soltanto attraverso il portale telematico e non anche a mezzo comunicazione individuale. Il Tar ha quindi accolto il ricorso introduttivo ed i motivi aggiunti del consorzio “Sikelia” annullando gli atti  impugnati e disponendo l’aggiudicazione della gara alla stessa considerato che la proiezione dell’esito della gara in favore della ricorrente in caso di sua ammissione non è stata contestata dalle controparti.