Folla sul lungomare per il comizio di Bruno Mancuso

Sul lungomare di Villa Bianco l’affluenza ed il consenso della gente sono stati straordinari per la prima uscita del sindaco Bruno Mancuso e dei candidati della lista “Uniti per Sant’Agata”, dopo i primi due comizi nella contrade Scafone Tiranni e Serra Bernardo.
Sul palco gli interventi introduttivi dei candidati al consiglio comunale Andrea Barone e Laura Reitano, quindi ha preso la parola il candidato sindaco Bruno Mancuso che ha sottolineato la forte coesione e condivisione d’intenti nella sua squadra verso un progetto politico amministrativo che punta a riportare Sant’Agata ad essere una città normale, vivibile, produttiva ed attrattiva.
““Torniamo ad una Sant’Agata vitale – ha detto Mancuso – quando tutti gli amici dei paesi vicini venivano a Sant’Agata a mangiare o trascorrere qualche ora di divertimento e svago. Quando a Sant’Agata venivamo da vari paesi dei Nebrodi a comprare le case per le vacanze, quando c’era la spiaggia, si organizzavano grandi concerti (Pooh, Venditti, Ruggeri, Ranieri). Torniamo a quando Sant’Agata era una città ordinata, pulita e senza buche per le strade, dove il verde era curato; quando c’era un cinema ed una rassegna teatrale o il premio nazionale di poesia. Torniamo quando a Sant’Agata i bilanci si approvavano entro il 30 giugno e le giunte duravano in carica cinque anni”,  ha concluso Mancuso.
Sullo stesso palcoscenico del lungomare, un’ora prima del gruppo Mancuso, aveva parlato anche l’altro candidato sindaco, l’uscente Carmelo Sottile.
Samanta Pino