Scuola e didattica nell’era digitale. Il “Tablet School” all’Itis Torricelli

“Innoviamo la scuola, formiamo il futuro” è stato lo slogan che ha identificato la ricca giornata di oggi in occasione del ventiquattresimo meeting nazionale sulla scuola digitale dal titolo “Tablet School” ospitato dall’Itis Torricelli di Sant’Agata Militello che ha aperto le porte a tanti docenti e studenti provenienti dalle scuole del comprensorio. L’evento formativo è stato organizzato dall’associazione centro studi Impara digitale, ente di formazione accreditato dal Miur e presieduto dalla professoressa Dianora Bardi, nonché  collaboratrice con istituzioni internazionali  quali l’ONU, con la FAO  e partecipa al comitato nazionale dell’UNESCO.

Durante la giornata, i tantissimi presenti hanno potuto partecipare ai numerosi  e interessanti workshop tematici, nonché a diversi  seminari e tavoli di discussioni  allo scopo di promuovere metodi didattici innovativi. Infatti,  l’associazione “Impara digitale”, organizzatrice del meeting, è nata  per promuovere lo sviluppo di una modalità didattica innovativa che permetta alla scuola italiana ed europea di beneficiare significativamente del potenziale offerto dall’introduzione della tecnologia digitale. Inoltre, Impara Digitale ha come obiettivo quello di  modellizzare un metodo di didattica per competenze per una scuola inserita nel cloud computing, attraverso l’utilizzo di tecnologie personali e mobili. L’associazione ricerca, sperimenta, condivide e insegna quanto imparato dalla reciproca collaborazione, sviluppando un solido network di riferimento a livello nazionale.

Tanto entusiasmo è stato riscontrato dai docenti e dagli studenti, i quali hanno  partecipato attivamente e con molta attenzione  a tutte le interessanti iniziative previste dal programma dell’evento. Una manifestazione formativa coinvolgente e intensa  che ha trattenuto i partecipanti sino al pomeriggio grazie alla variegata offerta formativa del meeting che, sin dalla sua prima edizione, ha riscosso tanto successo nelle scuole delle maggiori città di Italia. Gli allievi del triennio  delle scuole superiori di secondo grado  che hanno partecipato ai workshop  hanno  certificato  le ore impiegate come attività di alternanza scuola lavoro, mentre gli studenti di scuola secondaria di primo grado hanno ricevuto l’attestato di partecipazione.

Per i docenti la partecipazione è stata riconosciuta come formazione in servizio. Molto orgogliosa e soddisfatta per la  perfetta riuscita dell’evento,  la dirigente scolastica dell’istituto santagatese, professoressa Venera Maria Simeone che ha voluto fortemente la manifestazione allo scopo di  “promuovere sul territorio il cambiamento  cui la scuola di oggi è chiamata a far fronte per rispondere alle esigenze  culturali e formative degli studenti”.

Samanta Pino

Articoli correlati

Telefonino alla guida ed altri rischi sulla strada... Sensibilizzazione al rispetto delle regole della strada partendo dall'amore per la vita umana a confronto della quale nulla ha maggior valore tanto da...
Fiera storica, è tempo di cambiamento. Costituito ... Quindi componenti, esperti nelle materie di commercio, cultura, zootecnia ed organizzazione di eventi, ed il sindaco Bruno Mancuso con funzione di coo...
Carnevale, stop a coriandoli e stelle filanti in p... Con propria ordinanza firmata oggi, il sindaco di Sant’Agata Militello Bruno Mancuso ha disposto il divieto su tutto il territorio comunale di utilizz...