Banner concorso

Laura Grillo: “Quando canto sono felice, mi abbandono alla musica”

Si definisce una ragazza semplicissima. Ama gli animali, ha sei cani. Studia canto da undici anni e frequenta il terzo anno di canto lirico al Conservatorio di Vibo Valentia. È stata sulla prima rete nazionale partecipando a “Ti lascio una canzone”. Sogna di poter insegnare canto e, studiando lirica, di poter duettare con i più grandi tenori. Lo scorso 04 agosto, nella suggestiva location di Piazza Duomo, a Sant’Agata Militello, ha vinto il Premio della Critica cat. Senior, nell’VIII edizione del Festival Canoro Nazionale “Diventerò una Stella”. A “Talenti Cercasi”, Laura Grillo.

 Ciao Laura, iniziamo a conoscerti meglio. Cosa ci dici di te?

laura-grillo3Ho 17 anni. Sono una ragazza semplicissima! Studio canto da 11anni con la mia maestra Enza Greco. Frequento il terzo anno di canto lirico al Conservatorio “Fausto Torrefranca” di Vibo Valentia; sono un soprano. Ho partecipato a vari concorsi canori, l’ultimo l’ho vinto nel 2015 a Roma. Un’esperienza indimenticabile è stata la mia partecipazione alla sesta edizione del programma “Ti Lascio una Canzone”, su Rai Uno con la Clerici.Oltre alla musica amo gli animali: ho due chihuahua toy, .. un labrador, un rottweiler e due pastori tedeschi.

Cosa provi quando canti?

Dio mi ha dato una voce per cantare! Quando canto mi trasformo, sono felice e non penso ad altro … è come se mi sciogliessi nella musica che mi ha sempre guidata. Mi sono sempre abbandonata ad essa: è la mia “vita”. Quando canto la malinconia passa. La musica è Dio che sorride all’uomo!

Come ti sei avvicinata al canto e perché hai scelto di studiare lirica?

laura-grillo-1È iniziato tutto per gioco. Avevo 6 anni è facevo parte del coro della scuola; la mia insegnante di canto mi notò e cosi iniziai con lei a studiare canto. Giorno dopo giorno mi appassionai sempre più tanto da lasciar la danza (a quell’età facevo danza). Alla lirica mi sono avvicinata ascoltando e cantando Bocelli. La mia insegnante capì all’età di 11 anni, data la mia impostazione vocale,  che quella era la mia strada. Cosi cominciai a cantare in lirico ma senza strafare data l’età. Purtroppo la strada della lirica non è facile anche se sembra che i giovani si stiano avvicinando sempre più.

Chi sono i tuoi cantanti preferiti?

Ascolto tutta la musica in generale. Certo ho dei cantanti preferiti  e sono: Bocelli, il Divo e il Volo; mi piace ascoltarli perché si avvicinano al mio stile musicale … e poi c’è Mina: l’icona della canzone italiana!

Ci racconti qualcosa del festival “Diventerò una Stella”?

laura-grillo-2È stata una bellissima manifestazione curata nei minimi particolari dalla “Friends Music Academy”  di Rocca di Capri Leone e presentata dalla bravissima e dolcissima Maria Vitale. Sono stata molta contenta perché la giuria era molto professionale e attenta. Le luci e l’atmosfera del luogo, inoltre, hanno reso il tutto davvero emozionante.

 I tuoi sogni nel cassetto?

Il primo è poter insegnare canto: riuscire a trasmettere tutte quelle emozioni che si provano quando si canta. Poi,  cantare nei più grandi teatri del mondo … e magari perché no duettare con i più grandi tenori.

https://www.facebook.com/katiuscia.patassini.1/videos/1723046664616860/

https://www.facebook.com/katiuscia.patassini.1/videos/1731081197146740/

https://www.facebook.com/katiuscia.patassini.1/videos/1489996517921877/

https://www.facebook.com/katiuscia.patassini.1/videos/1402815189973344/

Alberto Visalli