Comune inadempiente sul bilancio. Arriva il commissario ad acta

Anche stavolta, il comune di Sant’Agata Militello viene commissariato dalla Regione a causa dell’inadempienza sull’approvazione del bilancio di previsione. In atto ad essere inadempiente è la giunta guidata dal sindaco Sottile, in quanto lo schema di bilancio non è ancora stato adottato dall’organo esecutivo. L’assessorato regionale Autonomie Locali e Funzione Pubblica, con Decreto del 20 Novembre (che riguarda parecchi comuni) ha nominato Vincenzo Lauro, funzionario dell’assessorato, commissario ad acta per la mancata approvazione del bilancio di previsione per l’esercizio finanziario 2015. Lo stato del procedimento è in forte ritardo ed i termini per l’approvazione sono scaduti il 30 settembre scorso. I consiglieri comunali di opposizione, Elisa Gumina e Domenico Barbuzza, proprio pochi giorni fa avevano inoltrato un’interrogazione al sindaco per conoscere i motivi del ritardo e avevano portato a conoscenza della questione anche l’assessorato regionale. Il commissario, secondo le disposizioni di legge, avrà il potere di sostituirsi agli organi comunali inadempienti ed adottare gli atti al loro posto. “Nessuna responsabilità del Consiglio Comunale – precisa il Presidente del Consiglio Antonio Scurria – , in quanto nessuna proposta risulta essere stata mai trasmessa. Considerati i tempi previsti dal regolamento, la proposta non potrà essere materialmente esaminata dall’organo consiliare prima di venti giorni”.