Politica

Pubblicato il: 8, giugno 2014

consE’ una mozione consiliare proposta dal gruppo di maggioranza, con in testa il consigliere Domenico Barbuzza ed i compagni di cordata Indriolo, Gumina, Ortoleva e Sanna, a provare a scuotere dal torpore e dall’immobilismo l’amministrazione comunale di Sant’Agata Militello sull’importante e sempre più pressante problematica del pagamenti dei lavoratori contrattisti. Nonostante la difficilissima situazione, legata al mancato trasferimento dei fondi necessari regionale per il loro pagamento, infatti, la giunta Sottile non ha ancora trovato soluzioni per poter venire incontro a tutti quei dipendenti contrattisti che, pur non ricevendo stipendio da tre mesi, continua con grandissimo senso di responsabilità ad assicurare i servizi cui sono preposti. Eppure il Comune di Sant’Agata Militello avrebbe la possibilità quanto meno di “metterci una pezza”, facendo ricorso ad una delibera di giunta che non sussistendo  alcuna ragione ostativa, né dal punto di vista della legittimità né da quello tecnico-contabile, all’adozione di un’apposita deliberazione che consenta di effettuare detti pagamenti, anche in assenza della mancato trasferimento dei fondi da parte della Regione Siciliana. La Giunta, infatti,  dopo l’approvazione della deliberazione n° 44/2014, che autorizzava al pagamento degli emolumenti del mese di febbraio, non ha più adottato altri atti deliberativi in tal senso con il sindaco Sottile che si limitava a rassicurare i lavoratori sulla base di un presunto costante contatto con gli Assessorati regionali competenti. Due pesi due misure adottati dall’amministrazione comunale se si tiene conto, ad esempio, dei provvedimento adottati in merito ad un’altra problematica, parimenti importante e meritevole di attenzione, come quella dei pagamenti all’impresa che gestisce il servizio di raccolta rifiuti. In quel caso, infatti, la Multiecoplast srl, nel mese di Dicembre ha usufruito di una disposizione di pagamento fatta pervenire dalla Giunta sul tavolo della  Responsabile dei Servizi Finaziaziari del Comune per procedere, con urgenza, al pagamento della somma di € 198.781,98, in deroga al rispetto della cronologia dei pagamenti prevista dalla vigente normativa. Se una soluzione in qualche modo era stata trovata per i lavoratori di una società privata (la Multiecoplast srl), salvo poi appiedarli fino al periodo di Pasqua, quando i rifiuti rimasero per le strade diversi giorni, niente si è mosso per il lavoratori precari che prestano servizio presso il Comune che pure, nel passato avevano sempre ricevuto garanzie, dalla precedente amministrazione, del pagamento delle relative spettanze, a prescindere dal materiale accreditamento delle somme da parte della Regione Siciliana. Con la mozione che sarà discussa in consiglio giorno 11 Giugno (vedi pdf allegato), i consiglieri Barbuzza, Indriolo, Gumina, Ortoleva e Sanna chiedono dunque la modifica della delibera di Giunta n° 26, del 17.02.2014, quella che di fatto vincola, per volere dell’amministrazione, la liquidazione degli emolumenti in favore dei lavoratori solo a seguito di finanziamento approvato da parte della Regione Siciliana. I consiglieri di maggioranza propongono dunque al consiglio di impegnare l’amministrazione comunale ad adottare ogni atto amministrativo necessario per procedere con immediatezza al pagamento delle mensilità arretrate al personale “contrattista”, mediante utilizzo dell’anticipazione di tesoreria, stabilendo, altresì , di utilizzare detta anticipazione prioritariamente per la suddetta finalità e per i pagamenti non differibili o previsti obbligatoriamente per legge.  

Pdf mozione precari

spazio

© 2017 Copyright © 2013 Associazione Culturale SantAgataInForma Iscrizione Trib. Patti n. 210 del 27.04.2011 | P.IVA 03151590837 Realizzato con passione da Evermind | Privacy Policy