Banner Naima Griffe

“Si torni a vaccinare a Sant’Agata!” I sindaci incalzano l’Asp e il commissario Covid

Riattivare la piena funzionalità dell’hub vaccinale all’ospedale di Sant’Agata Militello che fino ai mesi scorsi, aveva raggiunto numeri importanti nelle somministrazioni per la comunità dei Nebrodi.

Lo sollecitano i sindaci del distretto sanitario 31 di Sant’Agata Militello, con una nota inviata dal sindaco Bruno Mancuso al commissario straordinario dell’Asp 5 di Messina, dott. Bernardo Alagna, e al Commissario per l’emergenza Covid di Messina, prof. Alberto Firenze.

Ribadita la necessità di attivazione di nuovi posti letto di terapia intensiva e sub intensiva e riattivare la piena operatività dell’hub vaccinale all’ospedale di Sant’Agata Militello. “I numeri dei ricoveri in provincia di Messina nei reparti Covid ed in terapia intensiva, infatti, testimoniano purtroppo l’esaurimento ormai dei posti a disposizione – scrive Mancuso -.S’impone dunque la necessità di implementare la campagna vaccinale, unica strada verso il ritorno alla normalità ed alleggerire la pressione sugli ospedali, anche alla luce del dato che vede tra i ricoverati il 90% di pazienti non vaccinati, con l’eliminazione dell’attuale ingolfamento degli hub vaccinali, consentendo anche una più celere vaccinazione della fascia di età tra i 5 e gli 11 anni.

Chiesto quindi il reclutamento di ulteriore personale rispetto a quello che già opera negli hub ed il ripristino dei vaccini a domicilio per gli aventi diritto e la riattivazione del punto vaccinale presso l’ospedale di Sant’Agata Militello, “fermo restando la piena operatività dell’hub di Capo d’Orlando, unico presente nel distretto più popoloso della provincia.

Nel nostro territorio si continuano, inoltre, a registrare casi di contagio in relazione ai quali non vengono più adottati immediati provvedimenti di isolamento, con inevitabili ricadute in termini di diffusione del virus – conclude Mancuso -. Per questo si chiede, infine, l’adozione di ogni determinazione utile a ripristinare il precedente modus operandi per cui i sindaci, come sempre, sono pronti a mettere a disposizione uomini e mezzi”.

Foto di repertorio febbraio 2021

error: Questo contenuto è protetto !!