Banner Naima Griffe

Violazione norme anti Covid. Spiccati diversi verbali dopo il match S.Agata-Licata.

Violazione delle normative anti Covid, in particolare, assembramenti e il mancato uso della maschierina, sarebbero le contestazioni alla base di numerosi verbali (una ventina circa già eseguiti) della Polizia di Sant’Agata Militello nei confronti di persone che avrebbero assistito fuori dalle recinzioni del “Fresina” al match dello scorso 7 febbraio tra Città di S.Agata e Licata. Le sanzioni amministrative comminate sono di 400 euro ciascuna, con possibilità di riduzione a 280 euro se pagate entro i cinque giorni dalla notifica. Il match, lo ricordiamo, era già finito al centro delle polemiche dopo la decisione del giudice sportivo che ha inflitto la multa di 3 mila euro al Città di S.Agata (leggi qui). Provvedimento contro il quale la società, rappresentata dall’avvocato Alfio Pappalardo, ha già proposto ricorso alla Commissione sportiva d’appello.

Share
error: Questo contenuto è protetto !!