CoronaVirus

“Niente calcio senza tifosi”. Il Kaos ’96 firma il documento con le tifoserie europee.

“Il campionato non deve ripartire. No al calcio senza i tifosi. Chiediamo lo stop alle competizioni finché tornare allo stadio non sarà un’abitudine priva di rischi per la salute”. Così le tifoserie delle squadre dell’intera Europa, da quelle delle maggiori squadre dei massimi tornei nazionali sino ai supporter di numerose squadre dilettantistiche si sono espresse pubblicamente in un documento inviato ai vertici del calcio internazionale. Tra i fimratari anche il gruppo “Kaos ’96” sostenitori del Città di S.Agata Calcio.

“I governi hanno dichiarato il lockdown totale, tutelando la cosa più preziosa che abbiamo, la salute – scrivono gli ultras – per questo riteniamo più che ragionevole pensare ad uno stop assoluto del calcio europeo. Chi gestisce quest’ultimo, invece, ha fin da subito espresso un unico obiettivo, ripartire. Siamo fermamente convinti che a scendere in campo sarebbero solo ed esclusivamente interessi econmomici, e questo viene confermato dal fatto che il campionato dovrebbe ripartire a porte chiuse, senza il cuore pulsante di questo sport popolare: i tifosi”.

Leggi qui il documento completo.