CoronaVirus

“Non scadere in inutili e infondati allarmismi”. La preside del “Marconi” tranquillizza sulla psicosi coronavirus.

“Non scadere in inutili e infondati allarmismi né, tanto meno, prendere arbitrarie iniziative a nome dell’Istituto che la sottoscritta rappresenta. Pertanto, si rappresenta che le lezioni continueranno a svolgersi regolarmente come avvenuto anche nella data odierna”. Così la dirigente dell’istituto comprensivo “Marconi” di Sant’Agata Militello, Giusy De Luca, in una circolare inviata a docenti, famiglie e personale scolastico (leggi qui). La dirigente si è infatti vista costretta questa mattina a fronteggiare le prese di posizione da parte di alcuni genitori di alunni della stessa scuola che avrebbero chiesto l’applicazione di misure straordinarie a seguito della presenza nell’istituto di un alunno di nazionalità cinese. L’alunno, si precisa, gode di ottima salute e non presenta alcun sintomo di malattia ma l’unico problema, a quanto pare, sarebbe quello che un suo congiunto, anch’egli a quanto pare senza sintomi, sarebbe rientrato da poche settimane (si dice sia arrivato ieri) dalla Cina, . La preside De Luca, operando con assoluta osservanza e pieno rispetto delle procedure imposte dalle istituzioni scolastiche e soprattutto delle indicazioni del Ministero della Salute, ha quindi confermato che nessun problema sussiste nella regolare conduzione dell’attività didattica, garantendo in primis la tutela dell’alunno, contro qualsivoglia discriminazione, ed intrattenendo allo stesso tempo le dovute comunicazioni con le famiglie e le autorità sanitarie e di sicurezza preposte per qualunque tipo di monitoraggio.  Alla circolare pubblicata all’albo pretorio della scuola e sul sto internet, è stata quindi allegata anche la stessa disposizione giunta dal Ministero della Salute (leggi qui)