Banner concorso

Frana Oliva, concesso contributo della Protezione civile per 75 mila euro.

Il dipartimento regionale di Protezione civile siciliana ha assegnato un contributo pari a 75 mila euro per finanziare l’intervento di somma urgenza posto in essere a seguito del grave movimento franoso verificatosi nel febbraio 2019 in contrada Oliva. Il decreto a firma del direttore generale, ingegnere Calogero Foti, concede le somme a disposizione sull’apposito capitolo del dipartimento regionale dedicato agli interventi urgenti a valere sull’esercizio finanziario 2019 della regione.

Subito dopo il grave smottamento(leggi qui) il comune di Sant’Agata Militello aveva disposto l’esecuzione degli interventi di somma urgenza per la realizzazione della viabilità alternativa, sia sul lato Sant’Agata che su quello di San Fratello, per consentire ai numerosi proprietari di appezzamenti di terreno, aziende agricolo e zootecniche esistenti nell’area in frana, di raggiungere le rispettive proprietà. Un altro importante intervento era stato quindi posto in essere per la riparazione della condotta idrica della sorgente Peluso, con sostituzione di circa 500 metri di conduttura stessa. In tal modo era stata scongiurata la crisi idrica e ridotti al minimo i disagi nell’erogazione dell’acqua nelle varie contrade che si approvvigionano proprio dalla sorgente Peluso. Il quadro economico complessivo degli interventi per i quali il comune aveva fatto richiesta ammontava a circa 160 mila euro, con la restante parte che dovrebbe essere finanziata con la prossima disponibilità da parte dello stesso dipartimento di protezione civile, dimostratosi solerte tanto nelle attività di sopralluogo o monitoraggio dell’area oggetto di dissesto quanto nel riscontrare le richieste dell’amministrazione comunale santagatese.

“Siamo soddisfatti perché avremo modo di dare acconti a chi ha lavorato per rimediare con urgenza ripristinando la viabilità ai fondi rimasto isolati – ha commentato il sindaco Bruno Mancuso – . Con il prossimo anno vedremo di recuperare il resto della spesa totale”.