Banner concorso

La XV Charter del Lions Club di Sant’Agata Militello.

Inaugurazione dell’anno sociale e cerimonia per festeggiare il quindicesimo anno di istituzione nella città del sodalizio di servizio , presieduto dal neurologo Franco Di Maria . Presenti al tavolo dei relatori le seguenti autorità lionistiche , l’Avv. Letizia Marzullo, presidente di zona 10, l’Avv. Mariella Sciammetta, I Vice Governatore Distretto Lions 108 Y, l’Avv. Salvo Giacona, Past President del Consiglio dei Governatori, il presidente del Lions Club di Sant’Agata, Dott. Franco Di Maria, il cerimoniere, Dott. Salvatore D’Angelo, il sindaco Bruno Mancuso, il Dott. Giuseppe La Spada , presidente della IV Circoscrizione, il Professore universitario e chimico Giacomo Dugo, che ha concluso la serata con un’attenta e puntuale disamina sulla corretta alimentazione ed in particolare sull’importanza dell’utilizzo dei grani antichi nella dieta mediterranea , patrimonio dell’Unesco.

Il presidente De Maria , al termine della cerimonia ha insignito gli ospiti intervenuti con la consegna del guidoncino del Lions Club di Sant’Agata . “È una serata importante per il nostro sodalizio- afferma il presidente Franco Di Maria- e festeggiare con voi, due eventi significativi per la vita del Club è per me emozionante. Da un lato sento tutto il peso derivante dalla responsabilità di rappresentare in qualità di presidente, il mio Club ed i soci che hanno voluto onorarmi a suo tempo, accordandomi la loro fiducia. All’emozione derivante dalla responsabilità di condurre il Club, al raggiungimento degli obiettivi lionistici , si associa la gioia di avere qui molte autorità lionistiche, civili e militari e di questo insieme ai soci, vi sono particolarmente grato”. “Mi piace richiamare le parole del nostro fondatore Melvin Jones: “ Da soli possiamo fare ben poco ma insieme possiamo fare moltissimo. Grazie a tutti voi che avete voluto festeggiare con me questo momento e che condividerete con me un intero anno di impegno nel servizio. Il tempo che doniamo ci può arricchire, riempire il cuore e farci sentire utili , quando questo serve ad aiutare chi è in difficoltà”.

“Ma non basta servire- precisa il Dott. Di Maria- occorre servire con umiltà, perché soltanto se al servizio associamo l’empatia, possiamo sentirci vicini e rispettati. Dovere di un presidente e fare in modo che tutti soci vengano coinvolti. Se si opera in armonia, se tutti alla pari si mettono in discussione, se insieme si mira al raggiungimento degli obiettivi, allora il più modesto dei progetti potrà divenire il più prestigioso. Desidero rivolgere un ringraziamento a tutti i soci del mio Club e per avere condiviso il programma di servizio ed iniziative artistiche e culturali rivolte soprattutto ai giovani che sono il presente e saranno il futuro della nostra associazione ed ella nostra splendida nazione. Sono convinto che è un progetto può dirsi pienamente riuscito solo se tutti hanno collaborato, se tutti hanno dato il loro contributo, per raggiungere l’obiettivo finale”. “In questo anno di servizio- conclude il presidente del Lions Club santagatese- sono certo di potere contare sulla disponibilità, professionalità e competenza dei soci ed è mia intenzione continuare sulla strada tracciata da chi ha guidato il Club degli anni precedenti. L’area service quest’anno è stata riorganizzata in cinque grandi aree: salute, ambiente scuola, giovani sport e comunità. E l’essere Lions è principalmente servizio a vantaggio del territorio in cui si opera e di guanti versano in condizioni di disagio e difficoltà. Dobbiamo tornare ad occuparci a tempo pieno del nostro motto “We Serve “, ossia servizio ai più deboli”. La cerimonia si è conclusa col taglio della torta recante l’effige del Club .