Banner concorso

Il liceale santagatese Salvatore Di Piazza “Assessore regionale per un giorno”.

Sono stati ricevuti e premiati ieri a Palermo, presso la sede dell’Assessorato Regionale all’Istruzione e alla Formazione professionale, dall’Assessore Roberto Lagalla e dal Direttore dell’Ufficio Scolastico Regionale Raffaele Zarbo, i vincitori del concorso “Assessore per un giorno”. Tra loro lo studente santagatese Salvatore Di Piazza, del liceo classico “Sciascia” di Sant’Agata Militello, che ha partecipato per la provincia di Messina con la presentazione di una proposta di cittadinanza attiva avente ad oggetto la tutela dell’ambiente in una dimensione di patto sociale intergenerazionale.

L’iniziativa rivolta agli studenti degli Istituti scolastici siciliani, ha avuto come obiettivo quello di promuovere la conoscenza del patrimonio identitario e autonomistico della Sicilia e di favorire la cultura della cittadinanza attiva e della legalità. I ragazzi hanno avuto l’occasione di affiancare l’Assessore Roberto Lagalla condividendo la quotidianità degli uffici assessoriali e l’attività amministrativa, hanno presentato le loro proposte, immaginandosi ciascuno nei panni di “Assessore per un giorno”; hanno poi visitato palazzo d’Orleans, sede della Presidenza della Regione Siciliana, Palazzo Reale sede dell’Assemblea regionale. L’esperienza è stata arricchita dalla visita della Cappella Palatina e dei giardini del Palazzo. Alla cerimonia di consegna della targa da parte dell’Assessore e del Direttore dell’Ufficio Scolastico Regionale, erano presenti i docenti che hanno coordinato l’elaborazione da parte degli studenti della proposta di cittadinanza attiva, i dirigenti scolastici e i genitori degli alunni. Per il liceo classico Sciascia la prof.ssa Maria Larissa Bollaci, dirigente dell’istituto, la prof.ssa Patrizia Drago referente del progetto, il prof. Salerno Giuseppe e l’avv.to Paolo Di Piazza. E’ stata un’esperienza vissuta con grande entusiasmo dagli studenti ed ha rappresentato un’occasione preziosa nel loro percorso di crescita educativa, consentendo loro di approfondire il ruolo delle istituzioni regionali e contribuendo nella formazione di cittadini attenti e consapevoli.