Discarica a cielo aperto, sigilli della Guardia di Finanza

Rottami di elettrodomestici, biciclette, autoveicoli, pneumatici, pezzi di ricambio, batterie esauste, ferraglia, taniche e serbatoi, reti per materassi, scarti di lavorazioni edili, tra cui anche eternit, plastica ed altri rifiuti. Un vero e proprio ricettacolo incontrollato di rifiuti di ogni genere, anche pericolosi, accatastati su una striscia di terreno di proprietà privata sulla litoranea tra Sant’Agata ed Acquedolci. La scoperta è stata effettuata dalla Guardia di Finanza di Sant’Agata Militello che ha posto sotto sequestro l’area, di circa 500 mq, denunciando un 30enne del luogo che sarebbe il responsabile della realizzazione della discarica abusiva. Sotto sequestro anche una moto ape priva di assicurazione che l’uomo avrebbe utilizzato per raccogliere i rifiuti da scaricare. Affidato dalla Fiamme Gialle alle cure del dipartimento veterinario dell’Asp un cane trovato nell’area oggetto di discarica in carenti condizioni igienico sanitarie.

Share