Tragedia in Croazia, le condizioni dei bambini ricoverati. La conferenza stampa dei medici a Spalato.

Continuano a giungere dalla stampa locale croata aggiornamenti sulle condizioni dei due bambini di 11 e 4 anni ricoverati in gravi condizioni a seguito dell’intossicazione che ieri ha scatenato la tragedia a bordo del caicco sul quale è deceduto il 57enne Eugenio Vinci. I medici del KBC di Spalato hanno tenuto intorno alle 13 di oggi una conferenza stampa, parlando, secondo quanto afferma la testata Večernji list, di “alta concentrazione di carbossiemoglobina nei pazienti, conseguenza dell’inalazione di monossido di carbonio”.
“Sono ancora in pericolo di vita per insufficienza multiorgano. Sono su un respiratore, manteniamo tutte le funzioni vitali, ma oggi sono più stabili di quanto non fossero ieri”, ha affermato il dott. Branka Polic.
Confermato quindi il miglioramento delle condizioni dei tre adulti ricoverati tra cui il sindaco di Sant’Agata Militello Bruno Mancuso e la moglie Enza, che a quanto pare dovrebbero essere dimessi oggi dall’ospedale.

Sulle cause dell’intossicazione le indagini sembrano andare definitivamente nella direzione dell’inalazione di monossido di carbonio, verosimilmente diffuso dall’impianto di condizionamento del caicco. Resta da capire cosa sia stato a generare quei gas nocivi. L’imbarcazione è stata quindi posta sotto sequestro e la Polizia locale sta eseguendo i rilievi del caso. Pare che anche due agenti della Polizia locale saliti a bordo dell’imbarcazione Atlantia al porto di Hvar per l’ispezione abbiano accusato dei malori e siano stati costretti a ricorrere alle cure del pronto soccorso.

Sul corpo di Eugenio Vinci, intanto, è stata eseguita in tarda mattinata l’autopsia. Ancora non è stato reso noto il responso ufficiale per capire se la morte di Eugenio Vinci sia stata determinata dal forte colpo alla testa subito nella caduta nel bagno della sua cabina o dalla stessa inalazione di monossido di carbonio.

Intanto dal comune di Sant’Agata Militello è giunta una nota congiunta di cordoglio da parte di giunta e consiglio comunale:

La giunta, il presidente del consiglio ed all’unisono tutti i consiglieri comunali dei gruppi di maggioranza e minoranza del comune
di Sant’Agata Militello, raccogliendo il sentimento di dolore della cittadinanza tutta, partecipano commossi al cordoglio per la scomparsa del Dott. Eugenio Vinci, ed esprimono vicinanza alle famiglie coinvolte nella tragedia avvenuta ieri in Croazia.
Tutti insieme quindi, con profonda apprensione, si uniscono nella preghiera e nella speranza per la salute dei due bambini rimasti coinvolti, nell’auspicio che le loro condizioni possano volgere al meglio consentendogli di fare presto ritorno a casa.

(Fonte e foto: Večernji list)