Banner concorso

Salvata caretta caretta infilzata da un amo.

Importante e tempestivo intervento da parte di un diportista locale nelle acque antistanti il porto turistico di Capo d’Orlando che, ad una distanza di circa 4 miglia dall’imboccatura del porto, ha notato una tartaruga marina della specie protetta “caretta caretta” in difficoltà a pelo d’acqua in quanto aveva ingerito un amo da pesca e relativa lenza di materiale plastico.

Informata la Sala Operativa della Guardia Costiera, il diportista ha recuperato la testuggine e diretto verso il Marina dove ad attenderlo in banchina vi era il personale dell’Ufficio Locale Marittimo di Capo d’Orlando ed il medico veterinario dell’ASP-Distretto di Sant’Agata Militello, allertato nel frattempo dalla medesima Autorità Marittima orlandina.

Dopo le prime necessarie cure la tartaruga marina, lunga 65 cm, larga 40 cm e 30 kg di peso, è stata affidata al competente Istituto Zooprofilattico Sperimentale della Sicilia-sede di Palermo che nei prossimi giorni ne rimuoverà il materiale plastico ingerito.

Al termine del periodo di “convalescenza” la testuggine verrà nuovamente affidata alla Guardia Costiera di Capo d’Orlando per essere reimmessa nel suo habitat naturale, il mare.