Banner concorso

Amianto e rifiuti su area demaniale. Maxi sequestro della Guardia Costiera.

A seguito di un’intensa attività di indagine, il personale dell’Ufficio Locale Marittimo di Santo Stefano di Camastra, supportato dall’Ufficio Circondariale Marittimo di Sant’Agata Militello, ha eseguito un maxi sequestro di un’area demaniale marittima di circa 15.700 mq in località Pantano del Comune di Caronia adibita a discarica non autorizzata, in spregio ai locali vigenti vincoli paesaggistici di preservazione delle bellezze naturali ed in contrasto con le disposizioni del Testo Unico Ambientale.

Il personale della Guardia Costiera, in stretta sinergia con una pattuglia della Polizia Municipale caronese intervenuta sul posto, ha rinvenuto sull’area demaniale più cumuli di rifiuti di diversa natura depositati alla rinfusa e per categorie non omogenee, tra cui alcune classi e tipologie pericolose per la salubrità ambientale e per i delicati equilibri eco-sistemici, in quanto costituiti da amianto, scarti di lavorazione per edilizia, relitti di natanti ed elettrodomestici.

L’operazione è stata coordinata dalla Procura della Repubblica di Patti che ne ha autorizzato l’immediato sequestro, al momento a carico di ignoti ma sono tutt’ora in corso più approfondite indagini per risalire ai trasgressori grazie all’acquisizione di immagini e filmati della zona.

Parallelamente, la Guardia Costiera ha interessato la competente  Amministrazione Comunale per poter avviare comunque e quanto prima le necessarie operazioni di bonifica per restituire, al più presto, un’importante e significativa area di demanio marittimo alla sua pubblica fruibilità in favore della collettività locale e dei tanti turisti che in questi giorni si riversano lungo le coste del territorio nebroideo per il periodo delle vacanze estive.