Il commissario Asp in visita all’ospedale. “In arrivo una nuova Tac. Valuteremo la possibilità di ampliare gli spazi”.

“Abbiamo acquistato quattro nuove Tac, di cui una arriverà all’ospedale di Sant’Agata Militello. Mi riservo di vedere bene la situazione strutturale dell’ospedale e, anche se oggi la sicurezza ci impone rigorosi standard, vedremo insieme ai tecnici tutto quello che si può fare per ampliare gli spazi a tutto vantaggio dei cittadini”. Si è presentato così, nella sua prima visita istituzionale all’ospedale di Sant’Agata Militello, il neo commissario dell’Asp 5 di Messina Paolo La Paglia. Un sopralluogo cui hanno preso parte anche il direttore sanitario dell’Asp 5 Domenico Sindoni, l’assessore regionale alle autonomie locali Bernardette Grasso, la dirigente del distretto sanitario Rosalia Caranna ed altri esponenti politici regionali. A fare gli onori di casa i dirigenti medici dei vari reparti dell’ospedale che hanno accompagnato il commissario straordinario nella sua visita alla struttura. Insieme a loro il sindaco Bruno Mancuso: “Confidiamo  che le tante problematiche della sanità sui Nebrodi possano essere quantomeno alleggerite rispetto ai gravi disagi che fino a questo momento il nostro territorio patisce.  Mi riserverò di chiedere un incontro approfondito a Messina con lo stesso commissario La Paglia – prosegue Mancuso – per parlare di sanità nell’area interna Nebrodi e ovviamente dell’ospedale di Sant’Agata Militello, dove ci sono molte debolezze che vanno assolutamente colmate”. Di seguito le interviste complete: