Banner concorso

Coro “Chiara Luce”: “La gioia di pregare cantando”.

Animano ogni domenica mattina, con la loro vitalità, armonia e gioia, la Celebrazione Eucaristica. Due i concerti sin ora realizzati in occasione delle festività natalizie e uno durante il giubileo della Misericordia. Primi classificati,  sezione cori parrocchiali, nella IV edizione della Rassegna per cori e corali “Diocesi InCanto”. A Talenti Cercasi, il Coro giovani “Chiara Luce”.

 Quando e come è nato il coro “Giovani Chiara Luce”

coro-chiara-luce-3Il Coro giovani “Chiara Luce” nasce nel 2007 come gruppo giovanile e Coro parrocchiale. Viene creato, anche, come bisogno concreto e presenza continua per l’animazione delle varie celebrazioni Eucaristiche, in particolar modo quella domenicale delle ore 11.00 che è frequentata maggiormente da giovani e bambini. Nasce nella comunità parrocchiale santagatese della Chiesa Madre. È composto dai vari gruppi, tra cui gli Scout FSE, TLC e Azione Cattolica e da alcuni membri provenienti da altre comunità: Acquedolci, Rocca di Caprileone e Torrenova. Guidato dal responsabile Salvatore Di Martino, vuole e continua a perseguire un ideale: la gioia di pregare cantando!

Perché questo nome?

La Beata Chiara Luce Badano era una giovane come noi, che ha saputo cogliere la profondità del mistero di Dio in ogni gesto quotidiano. Chiara Badano, chiamata Chiara Luce per la radiosità del suo volto, dei suoi occhi, della sua luminosissima anima, nasce a Sassello, in provincia di Savona.

Dinamica, sportiva, bella, Chiara si sente amata da Dio e lo vuole portare a tutti coloro che incontra sulla sua strada. Piena di sogni e di entusiasmi a nove anni scopre il Movimento dei Focolari, fondato da Chiara Lubich. Alla fine della quinta ginnasio Chiara appare pallida, sorride meno, è stanca. Nell’estate, durante una partita di tennis sente un lancinante dolore alla spalla. Medici, ospedali … e la Tac. Chiara ha un tumore osseo di quarto grado, il più grave. Ha 17 anni.

coro-chiara-luce-2Inizia il pellegrinaggio negli ospedali di Torino, una vera e propria via crucis. Si sottopone alla chemioterapia e alle sedute di radioterapia eppure, accanto a lei, parenti e amici continuano a respirare aria di festa. Chiacchiera volentieri, gioca, scherza.  Nessun risultato, nessun miglioramento. Chiara predispone tutto per il suo prossimo funerale e chiede alla mamma di non piangere perché «quando in cielo arriva una ragazza di diciotto anni, si fa festa!».  Muore alle 4,10 del 7 ottobre 1990, festa della beata Vergine Maria del Rosario. Ma la luce del suo incantevole sguardo non si spegnerà perché i suoi occhi saranno donati a due ragazzi. Dichiarata venerabile il 3 luglio 2008, è stata proclamata beata il 25 settembre 2010.

Ecco … il nostro Coro porta orgoglioso il suo nome, perché seguendo il suo esempio, possiamo anche noi diventare “strumenti d’amore” nelle mani di Dio, nostro Padre.

Da quanti elementi è composto il Coro? I componenti sono tutti giovani?

Il nostro Coro è composto 36 elementi tra cui giovani e adulti, oltre che da voci bianche. Siamo cinque chitarristi ed un organista; eseguiamo canti a più voci (soprani, contralti e tenori).

Quando e come vi preparate?

Ci prepariamo con costanza e impegno ogni venerdì alle ore 18.45, in Chiesa Madre, proponendo canti nuovi da eseguire durante la liturgia Eucaristica. Il nostro impegno per le prove si intensifica specialmente nei periodi che precedono il Natale, la Pasqua e i vari concerti.

Il momento delle prove è vissuto da tutti noi come tempo di gioia, socializzazione e festa.

Esperienze (concorsi, concerti) alle quale avete preso parte?

Abbiamo preso parte alle Rassegne per cori e corali “Diocesi InCanto”, presso la Chiesa Maria S.S. Annunziata sita in Capri Leone, partecipando alla IV edizione,  siamo stati i primi classificati alla sezione cori parrocchiali. Il 20 dicembre 2014, in Chiesa Madre, abbiamo realizzato il nostro 1° Concerto Natalizio, dal titolo “Vieni Nasci Ancora …” , il 2° Concerto Natalizio il 21 dicembre 2015, dal titolo “Luce che sorgi nella notte”. Per l’anno della Misericordia, c/o la Chiesa di San Sebastiano in Militello Rosmarino la sera del 23 ottobre 2016 ci siamo esibiti con il concerto sulla Misericordia dal titolo:“Solo tu ci basti Signore”.

Progetti per il futuro?

Nel periodo che precede la festività del Santo Natale realizzeremo il 3° concerto natalizio. L’anno prossimo festeggeremo il Decennale. Il nostro progetto è sempre di voler crescere non solo in quantità ma in qualità e “immergerci” il più possibile in Gesù seguendo l’esempio della nostra Patrona, la Beata Chiara Luce Badano.

Alberto Visalli