Sant’Agata dice addio anche alla Maratonina. “Nessun supporto dall’amministrazione”

Un altro evento che sfuma per Sant’Agata Militello. Un altro passo indietro frutto dell’approssimativa gestione  amministrativa della città. La Maratonina dei Nebrodi per Sant’Agata Militello sarà solo un ricordo . La manifestazione sportiva, intitolata alla memoria del finanziare Maurizio Gorgone, che per 5 anni ha coinvolto tantissimi partecipanti, registrando la presenza di un vasto numero di visitatori e appassionati provenienti da tutta la provincia, è stata, a malincuore, cancellata dall’agenda del direttivo dell’Atletica Nebrodi. E’ Il presidente della società sportiva santagatese Riccardo Curasì, a dichiararlo con amarezza denunciando la solitudine nella quale è stata lasciata la società dall’amministrazione comunale.
curasì“Purtroppo siamo dovuti arrivare all’amara decisione di chiudere la manifestazione – ha dichiarato il presidente Atletica Nebrodi Riccardo Curasi- poiché risulta ormai evidente il mancato interesse da parte delle istituzioni locali. L’evento ha riscosso particolare successo ogni anno , ma evidentemente non è bastato. A soli due giorni dall’inizio della manifestazione , avvenuta il 25 ottobre 2015 – ha continuato il presidente Curasì, quindi stiamo parlando del 23 ottobre 2015, perviene comunicazione da parte del comune che informa sarebbe venuto meno il contributo che sarebbe servito al sostenimento di parte delle spese della manifestazione”.
maratonina3Un vero peccato non solo per gli amanti della podistica e dello sport in generale ma per l’intero paese, che perde la possibilità di ospitare un evento che vedeva allegramente “invase” le strade del centro da centinaia di corridori e dalle loro famiglie.  Inoltre la Maratonina dei Nebrodi, grazie alla dedizione ed alla competenza degli organizzatori, era diventata un evento sportivo di assoluto rispetto entrando a pieno titolo nell’agenda degli appuntamenti della federazione regionale. Tuttavia, questo non conta molto per gli amministratori locali che hanno sottovalutato questa grande risonanza decidendo di non dare una concreta mano d’aiuto nell’organizzazione della manifestazione. Analogamente, lo ricordiamo, anche i promotori di un’altra apprezzatissima manifestazione, il raduno di Harley Davidson, lo scorso anno, avevano già deciso di abbandonare l’organizzazione dell’evento di successo a Sant’Agata per l’assoluta carenza di sostegno da parte dell’amministrazione.

Samanta Pino