CoronaVirus

Mozioni, debiti e revisori. Il consiglio ci riprova. C’è anche “Chianu Rizzu”

Il consiglio comunale di Sant’Agata Militello tornerà a riunirsi domani, Martedì 8 Settembre, alle 18:30. All’ordine del giorno argomenti che da tempo ormai vengono puntualmente rimandati. In particolare spiccano i riconoscimenti di diversi debiti fuori bilancio, ben nove, a seguito di sentenze. Il civico consesso dovrebbe quindi discutere su alcune interrogazioni e mozioni, tutte proposte dal gruppo di opposizione. All’ordine del giorno (leggi odg) le interrogazioni sui mancati pagamenti per forniture di beni e servizi e sull’inserimento, nel programma triennale delle opere pubbliche, dell’intervento di ripristino del muro di contenimento di Villa Falcone e Borsellino.
chianu rizzuTra le interrogazioni a spiccare e però quello che riguarda l’intervento di riqualificazione urbana prevista per “Chianu Rizzu”, finita, come è noto, tra le opere per cui l’amministrazione ha perso clamorosamente la chance (vedi archivio). Ci sono quindi le mozioni sugli interventi di recupero per il centro storico, sulla stipula di contratti in giacenza e sulla verifica del’iter amministrativo per la concessione di un rifornimento di carburante nel centro urbano. In discussione, infine, un altro punto che il consiglio si trascino ormai da tempo immemore, quello relativo all’integrazione del collegio dei revisori dei conti, con la nomina di altri due componenti. A chiudere l’infinito elenco di argomenti all’odg, l’approvazione del Piano finanziario consuntivo Tari 2014, la determinazione del piano di previsione e delle tariffe Tari 2015 ed una petizione popolare per gli interventi sulla strada San Basilio  – Scafone.