Omicidio Vinci. L’accusa chiede 24 anni per l’ex fidanzata

Il pubblico ministero Francesca Bonazinga ha chiesto la condanna a 24 anni di carcere per Francesca Picilli, imputata in corte d’assise a Messina per l’omicidio di Benedetto Vinci, il giovane santagatese morto il 14 Marzo 2012. La corte ha rigettato la richiesta dell’esecuzione di una perizia medico legale collegiale avanzata dall’avvocato della ragazza, Nino Favazzo, e dai legali di parte civile, gli avvocati Pippo Mancuso ed Alessandro Nespola, che rappresentano la famiglia di Vinci.  L’udienza è stata aggiornata al prossimo 24 Giugno. A prendere la parola saranno gli avvocati di parte civile, e la difesa, poi i giudici si ritireranno in camera di consiglio per la sentenza.

Articoli correlati

Omicidio Vinci, pena rideterminata a 10 anni per l... Dovrà scontare la pena di 10 anni e 6 mesi di reclusione Francesca Picilli, condannata dalla Corte d'assise d'appello di Reggio Calabria per l'omicidi...
Accusato di aver sparato al vicino. Allevatore 60e... E' stato assolto, perché il fatto non sussiste, dall'accusa di minaccia grave con uso di armi, Alfio Iraci, 60 anni, allevatore di San Fratello. L'uom...
Omicidio Vinci, il commento del legale di parte ci... In merito alla decisione della Corte di Cassazione che ha disposto l'annullamento con rinvio degli atti alla Corte di Reggio Calabria della condanna a...