Testa, vicesindaco nel mirino. Countdown in giunta?

testa mirinoSin dal giorno dopo delle elezioni è sembrato essere l’anello debole della catena, basti pensare che la sua nomina a vicesindaco ha attraversato un autentico fuoco incrociato di veti e mal di pancia, prima del via libera, nove mesi dopo, e  previo benestare alle grandi pulizie interne alla struttura comunale. Oggi l’assessore e vicesindaco Nino Testa sembra essere ancor più nel mirino della stessa coalizione amministrativa, in particolare del gruppo del Partito Democratico. Sensazioni che, siamo certi, anche queste saranno puntualmente bollate, respinte, smentite sui social, intanto però, a mettere la pulce nell’orecchio di quei soliti cattivoni e mal pensanti dei “taluni”,  contribuisce la serie ravvicinata di interrogazioni proposte dallo stesso gruppo consiliare di riferimento dell’amministrazione. Atti certamente di apprezzabile e condivisibile impegno di chi, al pari dell’opposizione, esercita la funzione di controllo cercando di migliorare le criticità riscontrate nella vita quotidiana nel paese. Detto questo non si può non rilevare come il fuoco della minoranza, nell’ordine abbia riguardato dapprima lo stato di abbandono del Parco degli Ulivi, oggetto di due mozioni, la prima nel’Ottobre 2013 l’altra lo scorso Settembre, quindi le vicende legate alla gestione del cine teatro “Aurora”, si proprio quella che i taluni avevano tirato fuori con “toni inquisitori”  scriveva la minoranza accompagnando l’interrogazione del 26 Settembre, oggi, infine, lo stato di degrado del cimitero, oggetto ancora di un’interrogazione, firmata, anche stavolta, dai consiglieri Marchese e Maniaci. Oltre la sensibilità verso problematiche incontestabili del paese, non è difficile riscontrare come il denominatore comune tra gli interpelli del gruppo Pd + Megafono(Maniaci) siano inevitabilmente le deleghe riferibili proprio allo stesso vicesindaco Testa, che detiene tra gli altri, per l’appunto i servizi cimiteriali, i beni culturali, sport, turismo, spettacolo e tempo libero ed arredo urbano. Coincidenze? Può darsi. Nino Testa sempre più nel mirino e con le ore ormai contate in giunta? Supposizioni, sensazioni, ovviamente fino alla prossima puntuale smentita social.

Articoli correlati

Lungomare, ci siamo quasi. 1550 giorni dopo, ormai... In questi giorni, sulle cronache locali e per le vie cittadine, non si fa che parlare dell'ormai imminente riapertura del lungomare crollato di Sant'A...
Associazione di Dietetica Italiana, Lidia Lo Prinz... La dottoressa Lidia Lo Prinzi, dietista che da anni lavora a Sant’Agata Militello, fautrice del metodo alimentare “Tre Emme”, è stata eletta consiglie...
Asili nido, a Sant’Agata contributo regiona... Il comune di Sant'Agata Militello ha ottenuto l'accesso ai fondi messi a disposizione dal bando, pubblicato lo scorso settembre, dall'assessorato regi...