Il fascino del Giro di Sicilia e il “ristorante” al Castello

auto castello2Lo scorso fine settimana Sant’Agata Militello, come ormai tradizione pluriennale, ha avuto il piacere e l’onore di ospitare la tappa della prestigiosa manifestazione del “Giro di Sicilia”, riservata alle auto d’epoca. I bellissimi esemplari hanno attraversato le vie cittadine per la partenza della tappa, al quarto giorno di gara , dopo essere giunti da Giardini Naxos ed in ripartenza per Cefalù, rimanendo per diverse ore in mostra su piazza Vittorio Emanuele ed impreziosendo ancor di più la già affascinante cornice del Castello Gallego. Un evento organizzato come sempre nei minimi dettagli e che ha richiamato l’attenzione di tantissimi appassionati di auto d’epoca oltreché di semplici curiosi.
auto castelloTra l’arrivo e la ripartenza della tappa santagatese gli equipaggi partecipanti hanno trascorso alcune ore al Castello, ricevuti e premiati dall’amministrazione comunale che giustamente ha scelto, come già in passato, il luogo più rappresentativo di Sant’Agata Militello, il Castello Gallego per fare da teatro del fascinoso evento, pensando però bene di rovinare tutto con la scelta, di pessimo gusto, di autorizzare, all’interno dello storico palazzo, nel chiostro del monumento per l’appunto più rappresentativo del paese, non già un semplice rinfresco, per altro organizzato come sempre con grande qualità e professionalità dall’azienda incaricata del ristoro, ma un vero e proprio ristorante all’aperto, con tanto di tavolini, vivande e bevande, e persino gente che mangiava adagiata sui gradini del maniero o sotto gli storici archi interni.

castello3Scelta di cattivo gusto che, oltre a violare il regolamento vigente sull’utilizzo del Castello per rinfreschi ed altri simili, ha suscitato la disapprovazione di molti santagatesi, nell’ambito, come detto, di una manifestazione di grandissima valenza storica, culturale, turistica e di grande fascino, ottimamente organizzata dai privati che da anni portano avanti tale iniziativa.

 

 

 

 

 

Articoli correlati

Lungomare, ci siamo quasi. 1550 giorni dopo, ormai... In questi giorni, sulle cronache locali e per le vie cittadine, non si fa che parlare dell'ormai imminente riapertura del lungomare crollato di Sant'A...
Associazione di Dietetica Italiana, Lidia Lo Prinz... La dottoressa Lidia Lo Prinzi, dietista che da anni lavora a Sant’Agata Militello, fautrice del metodo alimentare “Tre Emme”, è stata eletta consiglie...
Asili nido, a Sant’Agata contributo regiona... Il comune di Sant'Agata Militello ha ottenuto l'accesso ai fondi messi a disposizione dal bando, pubblicato lo scorso settembre, dall'assessorato regi...