Banner Naima Griffe

Covid, bollettino settimanale: contagi in aumento ma ospedalizzazione più contenuta

Nella settimana dal 4 al 10 luglio si registra un incremento delle nuove infezioni, in linea  conla tendenza nel territorio nazionale. L’incidenza di nuovi positivi è pari a 62842 (+32.03%),con un valore cumulativo di 1309/100.000 abitanti. Il tasso di nuovi positivi più elevato rispetto alla media regionale si è registrato nelle province di Siracusa (1546/100.000 abitanti), Messina (1515/100.000), Agrigento (1451/100.000) e Ragusa (1360/100.000).

Lo riferisce il consueto bollettino settimanale a cura del Dipartimento regionale Attività Sanitarie e Osservatorio Epidemiologico

Le fasce d’età maggiormente a rischio risultano quelle tra i 60 ed i 69 anni (1543/100.000),tra i 70 ed i 79 anni (1482/100.000) e tra i 45 e i 59 anni (1437/100.000). Le nuove ospedalizzazioni sono in lieve aumento.

Si conferma, pertanto, una situazione epidemica acuta anche nella settimana dimonitoraggio trascorsa, con un’incidenza elevata ma ospedalizzazione in proporzione più contenuta.

I dati relativi alla campagna vaccinale fanno riferimento alla settimana dal 6 al 12 luglio. Nel target 5-11 anni, i vaccinati con almeno una dose si attestano al 27,15%. Hanno completato il ciclo primario 71.984 bambini, pari al 23,35%. Gli over 12 anni vaccinati con almeno una dose si attestano al 90,62% mentre l’89,32% del target regionale ha completato il ciclo primario. Sono  1.054.786 i cittadini che, maturato il diritto di ricevere la terza dose, non l’ hanno ancora effettuata. Nello specifico, i vaccinati con terza dose sono 2.746.510 pari  al 72,25% degli aventi diritto.

Dal 1 marzo è iniziata la somministrazione della quarta dose per gli over 12 con marcata compromissione della risposta immunitaria e dal 12 aprile l’erogazione della seconda dose booster è stata estesa anche agli over 80, ospiti dei presidi residenziali per anziani e aisoggetti tra i 60 e 80 anni affetti da condizioni di particolare fragilità. Hanno diritto alla quarta dose i soggetti che hanno ricevuto la terza dose da oltre 120 giorni senza intercorsa infezione da Covid-19. Dal 1 marzo sono state effettuate complessivamente 43.748 somministrazioni di quarta dose di cui 30.633 a soggetti over 80.

Al via dal 13 luglio la vaccinazione in seconda dose di richiamo (quarta dose) a tutti gli over 60 anni ed alle persone ad elevata fragilità over 12 anni, purché sia trascorso un intervallo minimo di almeno 120 giorni dalla terza dose o dall’ultima infezione successiva al richiamo (data del test diagnostico positivo).

A cura del Dipartimento Asoe

error: Questo contenuto è protetto !!