Banner Naima Griffe

I Nebrodi laboratorio per gli studenti universitari di Scienze della Natura e dell’Ambiente

Al castello Gallego di Sant’Agata Militello una delle tappe delle attività di approfondimento che vedono protagonisti sui Nebrodi gli studenti del terzo anno del corso di studi in “Scienze della Natura e dell’Ambiente” dell’Università di Palermo.

Gli studenti, con il supporto dei docenti del CISNAM e degli esperti del Parco dei Nebrodi, sono impegnati sul campo con escursioni multidisciplinari che ogni anno vengono sviluppate dal Corso di Studio in Scienze della Natura e dell’Ambiente in collaborazione con l’ente Parco.

Il programma ha visto per la giornata del 23 giugno una visita guidata alla grotta di San Teodoro di Acquedolci e quindi l’appuntamento di Castello Gallego con un incontro su varie tematiche cui hanno preso parte, oltre al presidente del Parco dei Nebrodi Domenico Barbuzza, il professore Valerio Agnesi, che ha parlato di “Scenario Geologico e Ambientale da Palermo ad Acquedolci”, il professor Giovanni Randazzo, che si è espresso sul “Contratto di costa del Tirreno” e quindi Sara La Rosa, che ha parlato di “Comunic@re tra marketing territoriale e social media”, Maria D’Amico, che ha relazionato sul tema “Dalla conoscenza all’esperienza” ed infine Carolina Di Patti che ha relazionato sul “Sito Pleistocenico di San Teodoro di Acquedolci”.

La seconda giornata di attività sui Nebrodi prevede una visita a San Fratello, quindi le escursioni ai laghi Maulazzo e Biviere ed infine la visita a Palazzo Zito di Cesarò. La giornata conclusiva del 25 giugno vedrà infine gli studenti spostarsi presso l’area marina protetta di Capo Milazzo.

.

error: Questo contenuto è protetto !!