Banner Naima Griffe

“Educare in Comune”, ricerca di partnership per il progetto in favore dei minori.

L’amministrazione comunale di Sant’Agata Militello ha pubblicato sul sito istituzionale l’avviso per la manifestazione di interesse finalizzata alla ricerca di partner per la partecipazione al bando “Educare in Comune” per il finanziamento di progetti per il contrasto della povertà educativa e il sostegno delle opportunità culturali e educative dei minorenni. L’iniziativa, promossa dal Dipartimento per le Politiche della Famiglia della Presidenza del Consiglio dei Ministri, prevede azioni di intervento a livello comunale per restituire importanza e protagonismo agli attori locali della “comunità educante”, per sperimentare, attuare e consolidare sui territori modelli e servizi di welfare di comunità nei quali le persone di minore età e le proprie famiglie diventino protagonisti sia come beneficiari degli interventi, sia come soggetti attivi d’intervento.
L’avviso prevede interventi in tre aree tematiche: “Famiglia come risorsa” (progetti in grado di attuare modelli di benessere familiare basati sulla cura, la socializzazione, la prevenzione delle forme di istituzionalizzazione dei minorenni, l’educazione di bambini e giovani, anche con fragilità o appartenenti a fasce sociali svantaggiate), “Relazione e inclusione” (crescita individuale dei bambini e degli adolescenti, attraverso l’acquisizione di una maggiore conoscenza e gestione delle emozioni, della capacità di sviluppare resilienza, di maturare la consapevolezza di poter essere cittadini attivi) e “Cultura, arte e ambiente” (fruizione, regolare e attiva, della bellezza, del patrimonio materiale e immateriale e del territorio, con un’offerta di iniziative educative e ludiche di qualità che spaziano dalle biblioteche ai musei, dai teatri ai monumenti, dai cinema ai siti archeologici). Le risorse finanziarie complessive dedicate sono pari a 15 milioni e non saranno considerate ammissibili ai del finanziamento, proposte progettuali il cui valore sia inferiore a 50 mila euro o superiore 350 mila euro. I progetti ammessi a finanziamento dovranno avere una durata di 12 mesi e la scadenza dei termini di presentazione delle proposte progettuali al Ministero, è fissata al 1° marzo 2021.

error: Questo contenuto è protetto !!