Banner Indicazioni Corona Virus

Ospedale e punto nascita, basta rimpalli e scaricabarile. Sindaci e cittadini chiedono certezze!

La comunità dei Nebrodi è stanca dei rimpalli di respnsabilità e dello scaricabarile sul destino del punto nascita e dell’ospedale di Sant’Agata Militello nel suo complesso. L’ennesimo grido d’allarme accopagnato dalla richiesta alle istituzioni regionali e nazionali di certezze e chiarezza è giunto questa mattina nel sit in di protesta organizzato dal comitato civico di volontariato a difesa dell’ospedale, su iniziativa di Calogero Di Naso. Erano presenti i sindaci dei comuni del distretto socio sanitario 31 che all’unisono hanno ribadito la loro ferma volontà di proseguire la battaglia al fianco dei cittadini affinché non solo si possa giungere alla riapertura del puntio nascita, chiuso ormai da settembre 2019, per ragioni di insufficienza d’organico, ma anche affinché l’ospedale santagatese, punto di riferimento insostituibile per la popolazione dei Nebrodi, possa finalmente recuperare la piena funzionalità di altri servizi e reparti che nel tempo sono stati penalizzati e continuano ad esserlo. A fine incontro i sindaci si sono quindi riunti per concordare un documento unitario nel quale, oltre a ribadire le istanze più urgenti, chiederanno al Ministero della Salute, all’assessorato regionale ed all’Asp di aggiornare il tavolo tecnico già posto in essere per quanto riguarda la deroga per il punto nascita, per il cui adegumento sono a disposizione somme per oltre 1 mln, ma anche di istituire un tavolo di confronto permanente periodico per il confronto con una delegazione dei sindaci nell’ottica di una soluzione definitiva alle criticità che stanno penalizzando l’ospedale santagatese. Nell’ambito del sit in hanno preso la parole anche alcune operatrici sanitarie, in particolare del punto nascita, che hanno ribadito non  l’importanza del presidio santagatese per la salute delle mamme e dei nascituri, ma anche la piena sicurezza del reparto. Sono quindi intervenuti alcune signore, neo mamme o in procinto di partorire, e per la parte politica anche l’on De Luca, rapprsentante del Movimento 5 Stelle all’Ars ed in commissione sanità, che ha precisato alcuni passaggi riguardo la richiesta di deroga per il punto nascita e le procedure attualmente in itinere, ed il consigliere comunale di opposizione di Sant’Agata Nunziatina Starvaggi.

Tutti gli interventi sono visibili nella nostra diretta Facebook, cliccando sulla foto sottostante.

error: Questo contenuto è protetto !!