Banner Indicazioni Corona Virus

Solidarietà alimentare emergenza Covid. Long list comunale per gli esercizi commerciali.

Avviata la procedura di accreditamento per la costituzione di una long list di operatori economici titolari e/o gestori di esercizi commerciali, ubicati sul territorio comunale di Sant’Agata Militello, disponibili ad aderire all’iniziativa e sottoscrivere patto di accreditamento per attuazione interventi assistenziali previsti dall’art. 2 D.L. 23.11.2020, n. 154. Si tratta di una disposizione che replica l’esperienza già effettuata nella prima fase dell’emergenza pandemica con l’ordinanza del Capo del Dipartimento della protezione civile n. 658 del 29 marzo 2020. Le risorse debbono essere destinate, come previsto dall’art. 4, comma 2, della citata ordinanza, all’acquisto e alla successiva erogazione di buoni spesa utilizzabili per l’acquisto di generi alimentari presso gli esercizi commerciali contenuti nell’elenco pubblicato da ciascun Comune nel proprio sito istituzionale.

L’Amministrazione comunale ha dunque necessità di acquisire l’adesione, da parte degli esercizi commerciali di generi alimentari e di prima necessità presenti sul territorio comunale, al fine di dare attuazione al sistema di acquisizione mediante buoni spesa di prodotti destinati ai soggetti che si trovano in stato di necessità a seguito delle misure restrittive della libera circolazione emanate al fine di contrastare la diffusione del virus COVID-19.

Possono aderire gli esercizi commerciali di vendita al dettaglio, aventi qualsiasi forma giuridica, con sede legale in Sant’Agata di Militello oppure che sul territorio comunale di Sant’Agata Militello e abbiano una sede operativa o un’unità di vendita dei prodotti di generi alimentari e/o beni di prima necessità (per “generi di prima necessità” si intendono: i prodotti alimentari, per l’igiene personale – ivi compresi pannolini, pannoloni, assorbenti – e prodotti per l’igiene dellacasa), iscritti presso la Camera di Commercio con i seguenti codici ATECO:

– codice ateco 47.11 – Commercio al dettaglio in esercizi non specializzati con prevalenza di prodotti alimentari e bevande;
– codice ateco 47.21 – Commercio al dettaglio di frutta e verdura in esercizi specializzati;
– codice ateco 47.22 – Commercio al dettaglio di carni e di prodotti a base di carne in esercizi specializzati;
– codice ateco 47.24 – Commercio al dettaglio di pane, torte, dolciumi e confetteria in esercizi specializzati;
– codice ateco 47.29 – Commercio al dettaglio di altri prodotti alimentari in esercizi specializzati;
– codice ateco 47.73 – Farmacie- Commercio al dettaglio di medicinali in esercizi specializzati.

E’ possibile aderire al protocollo di intesa facendo pervenire il modulo di adesione (scarica qui) secondo le modalità descritte nell’avviso (scarica qui) entro le ore 12,00 del 18 dicembre 2020. Dal 22 dicembre si procederà all’inserimento dei punti vendita nell’elenco che sarà pubblicato sul sito internet del Comune di Sant’Agata Militello.

Il valore di ciascun buono spesa/voucher nominativo sarà determinato dall’Amministrazione Comunale.
Il numero dei Buoni Spesa/voucher è condizionato dalla disponibilità economica, ovvero fino ad esaurimento della somma assegnata al Comune. Il Comune Sant’Agata di Militello, non rilascerà buoni/ voucher cartacei, fatta salva eventuale particolare e comprovata esigenza. Al Cittadino avente diritto sarà rilasciato dal Comune, attraverso la piattaforma socialBonus, un “Buono Elettronico” il cui valore economico viene attribuito, virtualmente, alla tessera sanitaria e/o al codice fiscale del beneficiario.

Il Cittadino, una volta ricevuta dal Comune la conferma dell’accoglimento della richiesta (tramite sms) unitamente al valore dell’importo del buono virtuale a esso conferito, può recarsi nell’attività commerciale liberamente scelta ed accreditata e spendere senza esborso di denaro inserendo il PIN, fornitogli dal Comune, l’importo parziale o totale del buono, fornendo, al negoziante, la tessera sanitaria o il codice fiscale, per il pagamento dei beni da acquistare.

I Buoni spesa/voucher nominativi da utilizzare esclusivamente per fornitura di beni di prima necessità (alimenti, prodotti farmaceutici, prodotti per l’igiene personale e domestica) saranno rilasciati ai soggetti individuati dall’Amministrazione comunale. I Buoni spesa/voucher nominativi debbono essere utilizzati esclusivamente per fornitura dei citati beni di prima necessità restando esclusi alcolici (vino, birra, ecc.), superalcolici (liquori vari), prodotti cosmetici (lozioni, creme, coloranti per capelli, ecc.) e quant’altro non rientri fra i prodotti essenziali.

Ogni 15 giorni l’esercizio accreditati riepilogheranno al Comune, con apposita fattura, i buoni caricati sulla piattaforma e il loro valore complessivo per il rimborso.

error: Questo contenuto è protetto !!