Banner Indicazioni Corona Virus

Transazioni coi creditori e bilancio. L’amministrazione prova a sbloccare le finanze comunali.

Dono stati adottate nell’ultima settmana due importanti deliberazioni dall’amministrazione comunale di Sant’Agata Militello che prova in qualche modo a sbloccare le finanze dell’ente, pesantemente gravate dalla mole di debiti preesistenti e ancor di più condizionate adesso dallo stato di crisi generale dovuto alla pandemia.
Col primo provvedimento è stato approvato l’elenco provvisorio delle domande ammisibili per la definizione degli accordi transattivi con i creditori che hanno presentato istanza per l’accesso alle risorse dell’anticipo del fondo di rotazione di 1.879.650,00 euro, che comporteranno minori oneri per l’Ente mediante ulteriori
riduzioni e/o abbattimento del credito inseriti nel piano di riequilibrio.

“Inizia concretamente a ridursi la massa debitoria dell’Ente che ci ha costretto nel 2019 ad avviare la procedura di riequilibrio finanziario – commenta l’assessore Antonio Scurria -. Grazie ai fondi erogati dal Ministero dell’Interno, pari ad oltre 1,8 milioni di euro, si provvederà al pagamento di debiti risalenti a diversi anni addietro, maturati per sentenze esecutive e per spese legali dovute a moltissimi professionisti. Mi corre l’obbligo di ringraziare il dott. Antonino Bertolino, responsabile dell’ufficio legale contenzioso, ed il suo staff per il grande e certosino lavoro svolto nell’istruttoria delle quasi 300 domande pervenute e che ha portato alla pubblicazione dell’elenco delle istanze ammissibili. Oggi – conclude Scurria –  viene finalmente riconosciuto il diritto di tanti cittadini ad ottenere il dovuto pagamento di risarcimenti stabiliti da sentenze esecutive e di tanti professionisti che potranno riscuotere i propri crediti professionali. Infine, la soddisfazione è doppia per aver acquisito, grazie alla procedura adottata dall’Amministrazione, consistenti risparmi di spesa, frutto degli abbattimenti accettati dai creditori”.

Nei giorni scorsi quindi la giunta presieduta dal sindaco Bruno Mancuso ha approvato il bilancio di previsione 2020/2022, con le previsioni di entrata e spesa allineate con il Piano di riequilibrio finanziario pluriennale.

“Il bilancio 2020 non prevede alcun incremento tariffario e, al contempo, stabilisce consistenti riduzioni della Tari e del Cosap per le attività commerciali  colpite dall’emergenza da Covid-19 – continua l’assessore Scurra – .  Nello strumento finanziario sono previsti, inoltre, una serie di investimenti tra cui spiccano interventi di manutenzione delle strade, di immobili pubblici e del verde nonché l’acquisto di un nuovo scuolabus. Dal punto di vista delle risorse umane, viene confermata, infine, anche la stabilizzazione dei lavoratori precari“.

 

error: Questo contenuto è protetto !!