Banner Indicazioni Corona Virus

Fiori al cimitero, pasti per i bisognosi, uova, giocattoli, donazioni. Una straordinaria Sant’Agata solidale.

Quello che emerge in queste giornate di emergenza e grossa difficoltà per molte famiglie è uno spaccato di una Sant’Agata Militello straordinariamente solidale, protagonista di molteplici iniziative, dalle più grandi alle più piccole, ma tutte egualmente importanti per senso di appartenenza, responsabilità e vicinanza verso chi ne ha maggiormente bisogno.

Oggi i commercianti santagatese hanno destinato ad alcune famiglie dei pasti caldi per la festività di Pasqua senza tralasciare i più piccoli a cui abbiamo regalato uova di Pasqua e giocattoli, anche con molte donazioni in forma del tutto anonima. Gli stessi commercianti hanno quindi acquistato alcune ghirlande che sono state apposte all’entrata del Cimitero.

In mattinata, una corona di fiori è stata posta in omaggio a tutti i defunti dal sindaco Bruno Mancuso, insieme al vicesindaco Calogero Pedalà, al presidente del consiglio Andrea Barone, con la benedizione di Padre Daniele Collovà.

Sempre oggi sono stati distribuiti, con il gruppo NOIS della protezione civile comunale, oltre ai pacchi di spesa sospesa, anche 40 consegne di prodotti ” di fresco”, tramite i commercianti che tre volte la settimana donano cibo fresco per 40 famiglie, a cura di altrettanti esercizi commerciali di alimentari e preparati gastronomici.

“Un grazie sentito a tutti i commercianti santagatesi – ha commentato l’assessore ai servizi sociali Ilaria Pulejo – che nonostante il momento di crisi con la chiusura dei molte delle loro varie attività non hanno esitato un attimo a mettersi a disposizione per la comunità, garantendo un supporto concreto ed indispensabile alla cittadinanza, specialmente quella parte più bisognosa, affiancando in maniera straordinaria le iniziative attivate da parte dell’amministrazione”.

Nei giorni scorsi invece l’Avulss di Sant’Agata Militello, guidata dalla presidente Prof.ssa Elena Franzone,  non potendo svolgere concretamente il proprio servizio presso le strutture di pertinenza, a causa delle misure di distanziamento sociale, ha donato all’associazione “Punto Betania-Azione Cattolica” la somma di euro 500,00, proveniente dalle offerte del 5×1000.

“In spirito di collaborazione tra associazioni – afferma la Presidente – si è pensato di contribuire in tal modo all’acquisto di beni di prima necessità poiché Punto Betania-Azione Cattolica resta vicina alle famiglie in difficoltà, anche e sopratutto in questo particolare momento, consegnando direttamente a casa i generi alimentari. Sarà questo un modo per essere uniti ai più bisognosi e solidali con loro, per aiutarli anche a trascorrere un giorno di festa quanto più sereno possibile”.

error: Questo contenuto è protetto !!