Stabilimento abusivo su spiaggia libera sequestrato dalla Guardia Costiera.

Il personale militare dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Sant’Agata Militello continua a perseguire un’opera di costante vigilanza ed attento monitoraggio del pubblico demanio marittimo su tutto il territorio nebroideo, al fine di consentire alla collettività ed ai turisti che si riversano lungo la costa di vivere serenamente ed in piena sicurezza le proprie attività balneari.

In un’operazione in località Trazzera Marina del Comune di Capo d’Orlando la Guardia Costiera santagatese ha individuato un fenomeno di abusiva occupazione di una spiaggia libera, quindi accessibile e fruibile liberamente da tutti, da parte di una locale rinomata struttura ricettizia.

I militari hanno infatti accertato che la direzione alberghiera aveva realizzato un vero e proprio stabilimento balneare ad uso esclusivo dei propri clienti, senza alcun tipo di autorizzazione o titolo concessorio per occupazione di suolo demaniale. 

Il personale intervenuto nella prima mattinata ha individuato ed apposto i sigilli a 22 ombrelloni e 65 lettini prendisole, deferendo i responsabili alla competente Procura della Repubblica di Patti che ne ha immediatamente disposto il sequestro.

A seguito dell’operazione è stato così possibile restituire al suo naturale e pubblico utilizzo un importante tratto di costa del Comune orlandino di complessivi 1320 mq che da oggi torna nuovamente libero ed a servizio dell’intera comunità.