Nebrodi e Cina, partnership per sviluppo e turismo sostenibili.

Si è parlato di gestione delle aree protette nell’ottica di progetti di sviluppo sostenibili finalizzati alla promozione turistica e delle produzioni locali al castello Gallego di Sant’Agata Militello nel convengo che ha visto la partecipazione della delegazione cinese del Parco di Changbai. Presentato il progetto “Green Bridge” attraverso cui si punta ad un interscambio effettivo tra modelli di conduzione delle riserve e dei parchi.

Al tavolo dei lavori, moderati da Carlo Giuffrè, esperto in internazionalizzazione e sviluppo locale, con il commissario del Parco Luca Ferlito, anche l’assessore regionale agli enti locali Bernadette Grasso ed il sindaco di Sant’Agata Militello Bruno Mancuso: “Dobbiamo guardare ad uno sviluppo complessivo del territorio ed in questo senso i Nebrodi sono sulla giusta strada, sia per la salvaguardia dell’ambiente ma anche come modello di sviluppo che racchiuda tutti i territori”, ha detto l’assessore Grasso. “Da questo confronto scaturiscono idee e soluzioni che reciprocamente vanno a valorizzare i rispettivi territori”, ha detto il sindaco Mancuso. Hanno particolarmente apprezzato l’esperienza siciliana i membri della delegazione del Parco di Changbay, Wu Yaoxiang e Zu Dewen.