Un territorio che si sbriciola. Smottamenti anche a Iria e Rosmarino

Ancora frane sul territorio dei Nebrodi. L’ultima in ordine di tempi questo pomeriggio a Sant’Agata Militello, in contrada Iria. Sul posto i vigili urbani, coordinati dal comandante Vincenzo Masetta, che stanno regolando la viabilità in attesa della rimozione dei detriti.
Nella tarda mattinata, invece, un altro smottamento aveva interessato la strada statale 113, nella zona del ponte sul torrente Rosmarino. La situazione desta preoccupazione perché il fronte franoso interessa una buona parte del costone per circa 10 metri, che rischia di crollare. Sul posto sono intervenuti prontamente gli agenti di Polizia Municipale che hanno regalato la viabilità, durante le operazioni di rimozione di pietrame e detriti precipitati al suolo. L’ emergenza è stata risolta con l’impegno della pala meccanica, inviata inoltre  l’autobotte comunale, affinché insieme al gruppo di protezione civile è stato possibile bonificare la sede stradale in quanto piena di terra.Per fortuna nessun veicolo in transito è stato interessato dal cedimento.
Sui Nebrodi la situazione è preoccupante anche ad Alcara Li Fusi dove si sono verificati smottamenti e caduta massi lungo la provinciale 161, già tristemente nota per gravi fenomeni di dissesto idrogeologico.
Francesca Alascia