Rete ospedaliera, Sant’Agata mantiene le proprie unità operative

La giunta regionale siciliana ha varato il piano di riorganizzazione della rete ospedaliera. Il presidio ospedaliero di Sant’Agata Militello, classificato “di Base” avrà nella programmazione 2018, 87 posti letto.
La previsione è di mantenere 4 Unità operative complesse destinate a medicina generale che avrà 20 posti letto; ortopedia e traumatologia con 10; cardiologia con 6 e pediatria con 2. Unità semplici invece per chirurgia generale con 12 posti letto; neurologia con 2; ostetricia e ginecologia con 6; psichiatria con 15; UTIC unità terapia intensiva coronarica con 4; neonatologia con 2; lungodegenza con 8. Servizi senza posti letto Servizio otorinolaringoiatria e trasfusionale unità operative semplice dipartimentali; semplici radiologia, laboratorio analisi, anestesia, farmacia, direzione sanitaria, gastroenterologia. Pronto soccorso con Obi, osservazione breve. La proposta di riordino dovrà passare all’Ars per il parere obbligatorio della VI Commissione Sanità, per poi essere affidata alla valutazione finale del tavolo nazionale cui partecipano i ministeri della Salute e dell’Economia.