Porto, conclusa da Rina Check la validazione del progetto.

La società RINA CHECK, a cui è stato affidato il servizio di verifica, ha trasmesso al Comune di Sant’Agata Militello il “Rapporto di controllo finale” sul progetto esecutivo dei lavori di completamento del porto di Sant’Agata di M.llo, datato 14/12/2017. Si tratta di un corposo documento tecnico, frutto di un attento e complesso procedimento di verifica, condotto da ben 12 ispettori, coordinati da un Project Manager e da un Responsabile tecnico e coordinatore di intervento, che si sono occupati di molteplici aspetti progettuali tra i quali: la sicurezza, la tecnologia degli elementi costruttivi, la viabilità ed i parcheggi, le opere a verde, i sistemi strutturali, le opere marittime, gli impianti, le opere idrauliche, gli acquedotti e le fognature.  Il rapporto conclusivo consentirà al Rup di validare il progetto e definire gli atti per l’approvazione in linea amministrativa e quindi per la consegna del cantiere.
La fase di verifica è stata affidata con verbale del 17/11/2016 ed ha registrato un continuo e costante confronto tra i vari soggetti coinvolti: l’Ufficio del RUP, il Gruppo di progettazione e gli ispettori di RINA CHECK.  Recita testualmente il rapporto: “In relazione alle risultanze delle verifiche operate il progetto esecutivo relativo al completamento delle opere marittime esistenti del Porto di S. Agata di Militello è conforme in termini di completezza in ordine all’esistenza di tutti gli elaborati previsti per il livello del progetto da esaminare” ed aggiunge che: “il progetto è conforme:

· in termini di affidabilità in ordine all’applicazione delle norme specifiche e regole tecniche di riferimento adottate per la redazione del progetto e la coerenza delle ipotesi progettuali poste a base delle elaborazioni tecniche ambientali, cartografiche, architettoniche, strutturali, impiantistiche e di sicurezza;
· in termini di completezza ed adeguatezza in ordine all’esaustività delle informazioni tecniche ed amministrative contenute nei singoli elaborati;
· in termini di leggibilità, coerenza e ripercorribilità in ordine alla leggibilità degli elaborati con riguardo alla utilizzazione dei linguaggi convenzionali di elaborazione, alla comprensibilità delle informazioni contenute ed alla ripercorribilità delle calcolazioni effettuate;
· in termini di compatibilità in ordine alla rispondenza delle soluzioni progettuali alle normative assunte a riferimento;
· in termini di completezza in ordine all’esaustività del progetto in funzione del quadro esigenziale;
· in termini di compatibilità in ordine alla rispondenza delle soluzioni progettuali ai requisiti espressi negli elaborati progettuali prodotti nella fase precedente;
· in ordine all’acquisizione di tutte le approvazioni ed autorizzazioni di legge previste per il livello di progettazione con la prescrizione che si dovrà procedere all’ottenimento del c.d. parere idraulico definitivo rilasciato dal Genio Civile di Messina;
· in termini di compatibilità in ordine alla rispondenza delle soluzioni progettuali alle prescrizioni;
· in termini di completezza e adeguatezza in ordine all’esaustività delle modifiche apportate al progetto a seguito di un suo precedente esame.