Banner concorso

“Lady Hairon”, preso anche il terzo uomo. Si è costituito ai Carabinieri

I Carabinieri della Compagnia di Sant’Agata Militello hanno arrestato anche il terzo soggetto che mancava all’appello, colpito da ordinanza di applicazione di misura cautelare personale emessa dal g.i.p. presso il Tribunale di Patti su richiesta della Procura della Repubblica per il reato di associazione per delinquere finalizzata al favoreggiamento e allo sfruttamento della prostituzione. Si tratta di  Salvino Messina, 37enne orlandino, ultimo anello della strutturata e ben coordinata consorteria criminale dedita allo sfruttamento e al favoreggiamento della prostituzione sgominata con l’operazione Lady Hairon. L’uomo, che si trovava in Germania per lavoro, si è presentato alla Caserma dei Carabinieri. Secondo gli inquirenti, insieme ad Abbadessa Mauro e Galano Daniele, erano a capo dell’organizzazione, che aveva registrato come associazioni culturali senza scopo di lucro, attività commerciali destinate ad essere adibite a night club, nei quali, con intimidazioni, minacce e violenze, si costringevano le ragazze aprostituirsi.