Banner concorso

Gli studenti dell’Itet in visita al cantiere del raddoppio ferroviario

Gli allievi dell’ITET “G. Tomasi di Lampedusa” di Sant’Agata Militello,  indirizzo “Costruzioni, Ambiente e Territorio”, hanno effettuato una visita didattica, il 29 novembre scorso,  al cantiere del raddoppio ferroviario della linea Palermo-Messina, lotto Fiumetorto-Ogliastrillo.  Ospitati da “Cefalù 20”, Contraente Generale di RFI (rete ferroviaria italiana), per il tramite della ditta appaltatrice “Bruno Teodoro spa”,  i 44 ragazzi impegnati in uno dei progetto de “ La scuola che voglio” dell’Istituto hanno potuto osservare da vicino le numerose opere d’arte di Ingegneria Civile presenti nel cantiere infrastrutturale, quali gallerie, opere di sostegno, sottopassi  ferroviari, monoliti a spinta. Accompagnati dai docenti di areatecnica,  Proff. Leanza, Levanto e Treglia, gli alunni hanno inoltre potuto visitare con l’ausilio dei tecnici della Bruno Teodoro Spa e del RSPP della Cefalù 20,  in particolare il Geom. Di Bartolomeo un sottopasso ferroviario, attualmente in fase di pavimentazione, del quale si è appresa la tecnica di realizzazione e le relative problematiche riscontrate, tra i quali scavi in presenza d’acqua, interazioni con la falda acquifera,  jetgrouting, sifonamento dei terreni e relativo consolidamento.

Ulteriori informazioni relative alle categorie generali di appalto dell’impresa esecutrice sono state fornite durante il tragitto, grazie all’apporto tecnico del Geom. Valerì della Bruno Teodoro Spa, che ha anche illustrato la modalità di esecuzione dei cosiddetti pali “plastici” in calcestruzzo e bentonite, propedeutici alla esecuzione dei pali strutturali di sostegno dei terrapieni, insistenti sulla sede ferroviaria in trincea.

La visita è proseguita in direzione della “finestra” della galleria Poggio Maria, sita in prossimità dell’Hotel Costa Verde, dalla quale, mediante un tratto in forte pendenza (> 10%), i mezzi di soccorso possono raggiungere in caso di necessità la sede ferroviaria in doppio binario, già pronta alla posa del ballast e dell’armamento ferroviario, essendo quasi ultimati i camminamenti laterali.

Particolare attenzione è stata posta alle tecniche di tracciamento e scavo della galleria, lunga nel complesso 3750 m e scavata contemporaneamente su quattro fronti di attacco.

Gli allievi hanno potuto riscontrare anche grazie all’interazione con il tecnico coinvolti,  l’importanza, in pratica,  delle conoscenze apprese in aula in tema di Topografia (Poligonali, Triangolazioni) ma anche di Costruzioni (Opere di sostegno, Strutture in c.a.) e di Estimo (Appalti pubblici, Contabilità dei lavori, Gare di appalto), favorendo l’acquisizione delle competenze previste dal Profilo Educativo, Culturale e Professionale (PECUP) dello specifico indirizzo di studi scelto.