Sigilli al depuratore di San Salvatore. Denunciato funzionario dell’ufficio tecnico

I Carabinieri della Compagnia di Sant’Agata di Militello, nella serata di venerdì 20 novembre, a San Salvatore di Fitalia, informata l’Autorità Giudiziaria competente, hanno proceduto, unitamente a personale ASP di Messina, al sequestro del depuratore comunale sito in località Bufana ed al  deferimento in stato di libertà del responsabile dell’ufficio tecnico, per aver omesso la prescritta manutenzione del depuratore comunale, causa di sversamenti di liquami nel terreno circostante, con consequenziale nocumento per le falde acquifere. Il depuratore comunale posto sotto sequestro è stato affidato in custodia giudiziale all’amministrazione comunale di San Salvatore di Fitalia. L’attività ispettiva dei carabinieri ha consentito di arginare l’inquinamento ambientale in atto ed obbligato il ripristino dello stato dei luoghi. La popolazione di San Salvatore di Fitalia non subirà ulteriori conseguenze negative o disservizi funzionali, tenuto conto che il depuratore sequestrato non è l’unico attivo nella zona ed il servizio è garantito da altre unità locali.